VdC info. Ultima ora

Con riferimento a Vita di Comunità n.1007 di domenica scorsa, la Parrocchia ci comunica che sabato 15 agosto non ci sarà la S.Messa alla Cappellina del Fuso, causa i lavori in corso nel percorso di accesso al piccolo edificio.

Pertanto rimangono la celebrazione delle ore 11.30  e quella prefestiva delle 18.00, entrambi nella Parrocchiale.

E’ on line VdC Archivi

Continua la pubblicazione della digitalizzazione degli archivi di Vita di Comunità  che settimana dopo settimana ci porterà a completare questo paziente lavoro e, quindi, la completa disponibilità per il pubblico montaionese di oltre venti anni, ad oggi, di percorso parrocchiale.

La pubblicazione proseguirà nel giorno di mercoledì di ogni settimana

Clicca e scarica i seguenti numeri

vdc141

vdc142

 

Il Toscanario

logoToscanario

di Giancarlo Carmignani

***

mondo, s.m. Espressione usata anche nel dialetto fiorentino verso il 1863 secondo P. Fanfani: “Ha visto un bel mondo!” in riferimento a chi “dal nulla è salito in alti gradi senza merito vero”

montà’, v. intr.: montare, salire nella frase “Ci son mónto”: ci son salito sopra, essendo “mondo” il part. pass. usato un tempo in campagna come forma contratta di “montato”

montale, s.m.: “la parte migliore del concime”, per cui la frase: “Sei nato sul montale?” stava ad indicare che uno era “privilegiato” (R. Cardellicchio). Quanto all’uso da parte mia in questo caso dell’imperf., è dovuto chiaramente al fatto che il termine mi risulta scomparso per un motivo che si può facilmente comprendere: chi lo vede più il letame o, come dicevamo noi, il “sugo” accatastato presso tante case coloniche delle nostre campagne?

montanèllo, s.m. diffuso anche in altre parti della Toscana: fanello (“Acanthis cannabina”) da collegare col lat. “fagus”= “faggio” poiché questo fringillide “d’estate abita le montagne” (C.Romanelli). Infatti nel lat. mediev. (1299) è documentato il termine “Faganelus” e non è certo un caso che anche a Fucecchio il fanello sia talora chiamato pure montanèllo. E’ da notare che da “montagna” deriva anche il cognome Montanelli (E. De Felice), abbastanza diffuso a Fucecchio e noto da noi soprattutto per due rilevanti personalità: il patriota Giuseppe e il grande giornalista Indro cui bisognerebbe aggiungere il baritono Giuseppe Montanelli

ABBREVIAZIONI EVENTUALI

Presentazione del 4/2/2015,  https://www.montaione.net/il-toscanario/

Tutti gli articoli on line,  https://www.montaione.net/category/toscanario/

Il prossimo appuntamento con questa rubrica è previsto per il giorno 18 agosto 2020

 

A Montaione in agosto e settembre per le vie del Centro

Tornano gli eventi a Montaione con l’associazione Borgoalto, che rallegrano e colorano le vie del centro.

Tutti i venerdì fino all’11 settembre dalle 9 alle 18,30 il mercatino Uso e Riuso rallegrerà le vie del Borgo con pittoreschi espositori e oggettistica di qualità. Si prosegue con il “Mercatale”, il martedì dalle 9 alle 13,00 mercatino dei Sapori di Toscana  a Km zero in collaborazione con Coldiretti e le aziende agricole del Territorio sempre nel Centro Storico e dintorni.

Spazio anche alla musica, come nella tradizione dell’Estate Montaionese  con “Sound in Montaione”, quattro serate da non perdere, con location itineranti, che si terranno tutti i venerdì sera dal 21 agosto a venerdì 11 settembre.

Si termina con “Sbaracchiamo” che si terrà domenica 30 agosto.

Tutte le iniziative sono promosse da Borgoalto  centro commerciale naturale con il patrocinio del Comune di Montaione, vedranno il coinvolgimento di tutto il Borgo e saranno accompagnati da  aperture straordinarie dei nostri commercianti.

 

E’ on line VdC Archivi

Continua la pubblicazione della digitalizzazione degli archivi di Vita di Comunità  che settimana dopo settimana ci porterà a completare questo paziente lavoro e, quindi, la completa disponibilità per il pubblico montaionese di oltre venti anni, ad oggi, di percorso parrocchiale.

La pubblicazione proseguirà nel giorno di mercoledì di ogni settimana

Clicca e scarica i seguenti numeri

vdc139

vdc140

 

Emergenza virus. Una manovra di bilancio per il taglio di imposte e tasse

 

Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Montaione, di venerdì sera, è stata approvata una manovra di bilancio che durante l’esposizione è stata definita dal Sindaco Paolo Pomponi, dal Vicesindaco Luca Belcari e dall’Assessore al Bilancio Cristiano Rossetti, come “storica”, per la sua natura ma soprattutto per la sua entità.

È stato infatti approvato il taglio di tasse e imposte per circa 450mila euro.

Gli amministratori montaionesi ritengono infatti che, in considerazione delle dimensioni demografiche del Comune e della struttura del bilancio comunale, l’essere riusciti, non senza difficoltà, ad impostare un ristoro di tributi comunali di queste dimensioni, che ha effetti su tutti i cittadini e le imprese montaionesi,  sia qualcosa di veramente eccezionale.

La manovra approvata venerdì nasce dalla considerazione che il tessuto economico e sociale montaionese, legato principalmente al turismo, è stato gravemente colpito dall’emergenza Covid-19 e pertanto l’Amministrazione Comunale ha ritenuto fondamentale mettere in campo misure di propria competenza che possano, anche se solo parzialmente, attenuare gli effetti economico finanziari negativi dell’emergenza.

La manovra è principalmente (per oltre 400mila euro, oltre il 90% del totale) rivolta alla tassa sui rifiuti (Tari), approvata con i soli voti favorevoli del gruppo di maggioranza “Vivere Montaione”, in base alla quale tutte le utenze private (“domestiche”) avranno, rispetto a quanto pagato nel 2019, una riduzione media del 20% (dal 11% per i nuclei familiari di un componente al 26% per quelli più  numerosi); mentre le utenze “non domestiche” avranno, sempre rispetto a quanto pagato lo scorso anno, una riduzione media del 57% (da un minimo del 33% ad un massimo del 84%, con riduzioni superiori all’70% per varie categorie come quelle della ristorazione, dei bar/pasticcerie, dei parrucchieri/estetisti, dei negozi abbigliamento, calzature, cartoleria, ferramenta e di tutte le tipologie di struttura ricettiva).

E’ stato inoltre prevista, per tutti i contribuenti assoggettati, la riduzione del 90% della tassa per l’occupazione del suolo pubblico (Tosap) e dell’imposta comunale sulla pubblicità (ICP). Nonché l’estensione e la concessione gratuita di suolo pubblico per tutto il 2020 alle attività che ne fanno richiesta.

Con precedenti atti era stato già stato approvato il rimborso dei servizi scolastici (mensa, trasporto, asilo nido) e non (ad es. i corsi sportivi) sospesi a causa dell’emergenza coronavirus, e lo spostamento al 30.09 del pagamento della prima rata IMU per le attività turistico ricettive escluse dall’esenzione prevista dal “decreto rilancio”.

Infine, un altro effetto che ha pesato sul bilancio comunale 2020, è stata la scelta di non applicare per l’anno in corso l’imposta di soggiorno, la cui entità in entrata era prevista per 280mila euro. Effetto negativo parzialmente attenuato dal apposito trasferimento statale di 50mila euro.

Complessivamente l’impatto sul bilancio comunale 2020 per la riduzione di imposte e tasse ammonta a quasi 700mila euro, che per un comune come Montaione sono una enormità, a cui verrà fato fronte con risorse proprie (utilizzo di avanzo di amministrazione libero, sottratto a potenziali investimenti in opere pubbliche) e riduzione di numerose spese, in particolare per attività culturali e di gestione e promozione turistica. Come evidenziato dagli amministratori comunali è stata privilegiata una manovra per i cittadini e le imprese montaionesi.

fonte: Comune di Montaione

E’ on line VdC Archivi

Continua la pubblicazione della digitalizzazione degli archivi di Vita di Comunità  che settimana dopo settimana ci porterà a completare questo paziente lavoro e, quindi, la completa disponibilità per il pubblico montaionese di oltre venti anni, ad oggi, di percorso parrocchiale.

La pubblicazione proseguirà nel giorno di mercoledì di ogni settimana

Clicca e scarica i seguenti numeri

vdc137

vdc138