Eventi su Montmerle sur Saône, Comune gemellato con Montaione

Un grazie agli amici di Volterra

L’altro ieri sabato 26 ottobre il Comitato Gemellaggio ha organizzato tre escursioni agli ospiti francesi cittadini di Montmerle sur Saône. Una di questa era nella cittadina delle balze e dell’alabastro. E’ stata una magnifica giornata incorniciata da un bellissimo sole di una piccola estate ottobrina, concentrata sui temi particolari di Volterra, l’alabastro e le balze, appunto.
Cordiali ringraziamenti a coloro che ci hanno permesso di visitare luoghi che, altrimenti,  in un sabato di fine ottobre avremmo trovato chiusi al pubblico. E quindi citiamo la Fondazione CRVolterra per l’ingresso eccezionale alla Badia Camaldolese, nonchè Mauro dell’Associazione Mondo Nuovo, Matteo e  l’artista pittore Luciano che ci hanno guidato all’interno della Badia. Visita alle balze dal costone tra la Badia e l’area camping e vista in fronte da località Doccia.  Per merito delle persone citate, la giornata è proseguita nel pomeriggio con la visita didattica ad un laboratorio di alabastro ancora in attività.

Abbiamo così reso particolare una visita a Volterra ai nostri amici di Montmerle. Rimandiamo alla prossima occasione la visita all’arte della cittadina etrusca.

 

Fonte: Comitato del Gemellaggio

Un momento dell’escursione

Bienvenue à nos amis de Montmerle – Benvenuti agli amici di Montmerle

Ci è gradito  informare che da venerdì 25 a lunedì 27 ottobre una discreta rappresentanza della cittadina francese gemellata con Montaione verrà a trovarci in occasione di TartuFesta.

Accogliamo i nostri amici francesi con tanta amicizia ed affetto e auguriamo loro, anche per mezzo di questo canale web, che possano trascorrere a Montaione un gradevole soggiorno, seppure breve.

Siamo riusciti a trovare a tutti nostri amici una sistemazione presso le famiglie montaionesi, come è nel migliore spirito del gemellaggio. Ringraziamo tutti i nostri concittadini e in particolare quelle famiglie che si sono prodigate per la migliore accoglienza.

Fonte: Il Comitato del Gemellaggio

Festa dei coscritti a Montmerle

A Montemerle si è tenuta la fête des conscrits

Ma cos’è la festa dei coscritti (così chiamata in italiano)?

La festa dei coscritti rappresenta il raduno dei nati nello stesso anno.

La tradizione pare sia nata nella seconda metà dell’Ottocento, quando i maggiorenni erano costretti a prestare servizio militare, e la festa dei coscritti era una specie di rito di passaggio all’età adulta, una tappa obbligata che tutti i giovani maschi attraversavano per entrare di diritto nella società civile. Dalla metà del Novecento le cose sono cambiate, e con la parità dei sessi ora partecipano anche le coscritte, che tra l’altro spesso si occupano della pianificazione della festa e sono le più “scatenate” e irriducibili. Alcune classi più affiatate si ritrovano addirittura ogni anno a festeggiare, spesso fino a notte fonda, tra cibo, vino, canti e balli.

Ogni paese ha i suoi coscritti che si riuniscono, alcune annate sono più numerose, altre meno e negli ultimi anni sono davvero pochi i ragazzi, dovuti anche al calo delle nascite. Nelle grandi città tutto questo non è vissuto perché impossibile da gestire e da organizzare. Infatti quando parli di festa dei coscritti con qualche cittadino, ti guarda stranito perché non conosce questo vocabolo. Immagina in una città come Roma una mega festa dei coscritti! Si dovrebbero riunire dentro il circo Massimo !

Resta dunque una tradizione dei paesi del Nord Italia (e pure della Francia) che ancora viene tramandata. Ovviamente il discorso non è più legato al servizio di leva, ormai non più obbligatorio, ma alla voglia di stare insieme e festeggiare.

Organizzare una festa dei coscritti finchè è tempo di scuola risulta semplice perché bene o male ci si incontra e ci si vede. Negli anni successivi, trovare gli indirizzi di tutti i nati nel paese e magari emigrati, diventa impresa ardua. Chi si è trasferito altrove e diventa difficile da rintracciare diventa l’obiettivo principale dell’organizzazione, perché siano tutti presenti al grande raduno. Quindi parte la ricerca di indirizzi tra parenti, amici e conoscenti.

A furia di ballare e divertirsi, dopo una certa ora viene fame e non vuoi mangiucchiare qualcosa per tirare fino all’alba? La festa dei coscritti è famosa anche per quello. Si fa tardi. Mogli, mariti, compagne e compagni sanno che durante quella festa non è possibile rientrare presto. E’ contro ogni regola. Dunque, da mettere in conto.

La cosa bella è che in questa occasione puoi davvero incontrare i coscritti che si sono trasferiti in altri paesi ed ora sono stati “adottati” da altri gruppi dello stesso anno.

https://www.leprogres.fr/ain-01-edition-dombes/2019/02/10/la-fete-des-conscrits-en-images

Testo tratto da: https://www.calendariovaltellinese.com/blog/cosa-sai-della-festa-dei-coscritti

Les gilets jaunes. Montmerle-sur-Saône

Selon les derniers comptages effectués par Le Progrès et les forces de l’ordre, il y aurait un total de 3 000 manifestants : environ 500 à Bourg-en-Bresse, 500 à Belley, 300 à Oyonnax, 300 à Ambérieu, 100 à Lagnieu et à Saint-Sorlin-en-Bugey, 120 manifestants à Montréal-la-Cluse sur plusieurs rond-points, 200 à Bellegarde sur trois rond-points, 50 sur le pont de Loyettes, 200 au péage de Pérouges où l’accès à l’autoroute A42 est empêchée et la sortie gratuite “facilitée” par les manifestants. Enfin, quelque 250 gilets sont dénombrés dans le pays de Gex, sur une dizaine de sites, notamment à Gex, Segny, Péron et Saint-Genis-Pouilly, le plus souvent sur des ronds-points pour bloquer l’accès aux centres commerciaux

Environ 50 gilets jaunes bloquent le rond point d accès au Super U de Pont d’Ain sur la D1075 et 30 bloquent un rond point de Saint-Jean-le-Vieux sur la D1084.

Au péage de Tossiat qui donne accès à l’A40, une trentaine de manifestants sont présents.

Une vingtaine de camions mènent une opération escargot entre Vonnas et Pont-de-Vaux.

Sur la Côtière, les manifestants se sont dirigées vers les points de blocage de Lyon.

A noter un barrage insolite à Montmerle-sur-Saône, sur la D933, où des pêcheurs ont emmené une barque pour signifier “qu’eux aussi payent leur gasoil”.

Il testo che sancisce il gemellaggio tra i comuni di Montaione e Montmerle

IMG_3705Il testo del patto di gemellaggio, letto e sottoscritto dai due sindaci il giorno 7 settembre 2018.
PATTO DI GEMELLAGGIO TRA IL COMUNE DI MONTAIONE E IL COMUNE DI MONTMERLE-SUR-SAÔNE
La Municipalità di Montaione della Repubblica Italiana e la Municipalità di Montmerle-sur-Saône della Repubblica Francese, di seguito denominate “Le Parti”, manifestano l’intenzione di creare una solida e durevole cooperazione con lo scopo di promuovere la reciproca comprensione e di costruire relazioni amichevoli fra gli abitanti delle due comunità attraverso lo scambio di conoscenze, esperienze e iniziative. Le Parti riconoscono che i rapporti di gemellaggio costituiscono condizione fondamentale per una migliore conoscenza tra i popoli e contribuiscono a lla fattiva costruzione dell’Europa dei cittadini. Le Parti si adoperano per lo sviluppo di una pacifica convivenza tra gli uomini di diversa provenienza, di diversa cultura e di diversi ideali.
Le Parti stipulano questo Patto di Gemellaggio, che include il concreto impegno a riconoscere come fondanti gli ideali di fraternità e solidarietà.
Il presente Patto di Gemellaggio si applica nel pieno rispetto degli ordinamenti e delle legislazioni vigenti nei rispettivi Paesi, nonché in conformità con gli obblighi internazionali e con quelli derivanti dall’appartenenza dell’Italia e della Francia all’Unione Europea.
Obiettivo di questo gemellaggio, che sarà sostenuto dai cittadini dei due Comuni e soprattutto dalle associazioni, dai giovani, dagli istituti scolastici, è quello di consolidare e ampliare i rapporti di amLogo gemellaggio 2018icizia già iniziati.
Le Parti si assumono l’impegno di promuovere la reciproca collaborazione tra i cittadini, di curare scambi culturali e progetti comuni, e di stabilire durevoli relazioni.
Al fine di raggiungere gli obiettivi del patto di gemellaggio le Parti si avvarranno dei rispettivi Comitati di Gemellaggio composti da cittadini e da rappresentanti delle associazioni presenti nelle rispettive comunità. Tutte le attività previste o scaturenti dall’attuazione del presente Gemellaggio troveranno copertura, per la Parte italiana, nel bilancio del Comune di Montaione, senza generare oneri finanziari a carico dello Stato. Le Ambasciate dei due Paesi verranno informate sullo stato di avanzamento delle attività o iniziative programmate dalle Parti in applicazione del presente Patto di Gemellaggio nei rispettivi territori di accreditamento. Qualsiasi divergenza di vedute che possa insorgere nell’interpretazione o nell’attuazione del presente Gemellaggio sarà risolta in via amichevole, mediante consultazioni dirette tra le Parti.
Questo Patto di Gemellaggio acquista efficacia alla data della sottoscrizione del _________________ avvenuta a ______________ , ed è redatto in due originali, uno in lingua italiana e uno in lingua francese, che sono vincolanti in egual misura. La durata del presente Gemellaggio è illimitata, e il rapporto tra le Parti è riesaminato ogni cinque anni dalle medesime per assicurarsi che gli intenti dello stesso vengano perseguiti con piena soddisfazione di entrambe.
PACTE DE JUMELAGE ENTRE LA MUNICIPALITÉ DE MONTAIONE ET LA MUNICIPALITÉ DE MONTMERLE-SUR-SAÔNE
La Municipalité de Montaione de la République Italienne et la Municipalité de Montmerle-sur-Saône de la République Française, ci-après dénommées “les Parties” ont l’intention de créer une
coopération solide et duracartellogemellaggioMontmerleble dans le but de promouvoir l’entente mutuelle et d’établir des relations amicales entre les habitants des deux communautés par l’échange de connaissances,
d’expériences et d’initiatives. Les Parties conviennent que les relations de jumelage sont une clause essentielle à une meilleure entente entre les peuples et pour contribuer à la construction active de l’Europe des citoyens. Les Parties œuvrent au développement d’une coexistence pacifique entre les personnes d’origines, de cultures et d’idéaux différents.
Les Parties signent cet Accord de Jumelage, qui s’a vère être un véritable engagement à reconnaître, comme des idéaux fondamentaux, la fraternité et la solidarité. Ce Jumelage s’applique dans le plein respect des lois et réglements en vigueur dans les Pays respeIMG_3703ctifs, ainsi que dans le respect des obligations internationales et celles découlant del’appartenance de l’Italie et de la France à l’Union Européenne. L’objectif de ce jumelage, qui sera pris en charge par les citoyens des deux municipalités, et surtout par les associations, par les jeunes, par les écoles, est de consolider et d’élargir les relations amicales déjà commencées. Les Parties s’engagent à promouvoir la coopération mutuelle entre les citoyens, à prendre soin des échanges culturels et des projets communs, et à établir des relations durables. Afin de réaliser les objectifs du jumelage, les Parties bénéficieront des comités de jumelage respectifs, composés de citoyens et de représentants des associations présentes dans leurs communautés respectives. Toutes les activités prévues ou découlant de la mise en œuvre de ce Jumelage seront couvertes, pour la partie Italienne, dans le budget de la municipalité de Montaione, sans générer de charges financières pour l’État. Les Ambassades des deux Pays seront informées de l’avancement des activités ou initiatives prévues par les Parties en application du présent Pacte de Jumelage dans leurs territoires respectifs d’accréditation. Toute divergence de vues qui pourrait survenir dans l’interprétation ou la mise en œuvre du présent Jumelage sera réglée à l’amiable, grâce à des consultations directes entre les Parties. Cet Accord de Jumelage prend effet à la date de signature du _________________ dans le lieu______________, et est rédigé en deux exemplaires originaux, l’un en italien et un en français, qui sont obligatoires par mesure d’équité.La durée de ce Jumelage est illimitée, et la relation entre les Parties est revue tous les cinq ans par ces dernières pour s’assurer que leurs intentions soient poursuivies avec la pleine satisfaction des deux.

Montmerle, nous arrivons!!!

Logo gemellaggio 2018

-4 …Mancano oramai solo quattro giorni alla nostra trasferta a Montmerle sur Saône. Saremo circa  cento persone che venerdì 7 settembre, di buon mattino, partiremo per la cittadina francese della valle del Rodano,  situata nel dipartimento dell’Ain della regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi. Si va per siglare il primo patto di gemellaggio per Montaione, così come per Montmerle.

La delegazione montaionese, guidata dal sindaco, è composta da diversi componenti del Comitato del Gemellaggio e dalla Filarmonica Donizetti al suo completo che, già come accaduto nel passato recente e meno recente, è un valido veicolo ambasciatore del nome di Montaione. Saremo a Montmerle i giorni 7, 8 e 9 settembre.

A Montmerle sono i giorni della loro massima festa dell’anno: la Foire aux Chevaux che oramai si tiene da alcuni secoli. La Fiera del 2018 è la numero 413.

Nel patto di gemellaggio è l’intenzione di creare una solida e durevole cooperazione con lo scopo di costruire relazioni amichevoli fra gli abitanti delle due comunità attraverso lo scambio di conoscenze, esperienze e iniziative. Inoltre il gemellaggio include il concreto impegno a riconoscere come fondanti gli ideali di fraternità e solidarietà

 

Incontro per il gemellaggio con Montmerle

Con la seduta del 29.01.2018, il Consiglio Comunale di Montaione ha approvato all’unanimità i regolamenti che disciplinano i Gemellaggi e il Comitato per i Gemellaggi.

Al fine di illustrare alla cittadinanza il ruolo e il funzionamento del Comitato per i Gemellaggi, nonché le modalità di adesione al comitato stesso, l’Amministrazione Comunale invita le associazioni, le istituzioni di Montaione e tutti i cittadini interessati ad un incontro previsto per il giorno 19 febbraio 2018, alle ore 21.30, presso la Sala del Consiglio Comunale.

Come primo compito, il costituendo Comitato consentirà l’attivazione di un percorso di gemellaggio con il Comune francese di Montmerle-sur-Saône (Regione Auvergne-Rhône-Alpes). Considerata l’importanza dell’argomento, confidiamo nella più ampia partecipazione, affinché Montaione possa darsi presto gli strumenti per cogliere le opportunità di arricchimento culturale offerte dai patti di gemellaggio.

 

Fonte: Comune di Montaione