Gli interventi della Misericordia di Montaione

Una riflessione di Alessio Gronchi, che pubblichiamo molto volentieri:

Una considerazione, a mente fredda, sulle due emergenze di ieri, dov’è intervenuta la Misericordia di Montaione. Ognuno di noi si può trovare, nella Vita, in una situazione di “richiesta d’aiuto”, nel peggiore dei casi vorremmo che qualcuno sia pronto ad aiutarci. E’ un dovere di ogni cittadino/a aiutare gli altri. Ognuno di noi si può trovare in una situazione di torto o di ragione, nessuno escluso e nessuno deve giudicare. “La calma, la preparazione ed il rispetto delle regole” sono fondamentali, in emergenza e nella Vita di tutti i giorni.
– L’emergenza della mattina, una donna investita da uno scooter, trasportata a Careggi in prognosi riservata con Pegaso, ambulanza ed automedica intervenute e collaborazione con le forze dell’ordine.
– Per quanto riguarda il grave incidente del pomeriggio, con 5 feriti ed una persona deceduta, (3 ambulanze, 2 automediche, l’elisoccorso Pegaso 1, vigili del fuoco e polizia municipale),
un grande lavoro di squadra, coordinato e perfetto, 5 sanitari, o meglio sanitarie, meravigliose, 5 donne, 4 delle automediche ed una di passaggio, con una capacità, una professionalità, competenza ed umanità, uniche, e, come sempre, l’equipaggio di Pegaso esemplare.
Abbiamo bisogno di “TUTTE E TUTTI”.
Mario Conforti, Valentino Bini, Mohammed Essaid
– equipaggio BRAVO 6102 mattina
Alessio Gronchi, Sara Orsi, Elena Brogi
– equipaggio BRAVO 6102 pomeriggio.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.