Domenica 27 gennaio. Giorno della memoria 2019: “ UNA LAPIDE PER LA MEMORIA”

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale che si celebra il 27 gennaio di ogni anno, come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto, in base ad una risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005. In Italia il riconoscimento di questa commemorazione è antecedente, risale al 2000 quando con la legge 211/2000 furono definite le finalità e le celebrazioni del Giorno della Memoria.
Principale obiettivo della legge è quello di ricordare la persecuzione italiana dei cittadini ebrei ama anche tutti gli italiani che subirono la deportazione, la prigionia, la morte, nei campi di concentramento nazisti. In modo da conservare la memoria di un tragico ed oscuro periodo anche della storia nel nostro paese, affinché simili eventi non abbiano a ripetersi.
Il ricordo delle vittime della deportazione italiana ha anche un altro importante momento, che coinvolge da anni anche alcuni dei nostri ragazzi delle scuola secondaria di primo grado (“scuola media”), la partecipazione al Viaggio della Memoria al Campo di concentramento di Mauthausen-Gusen-Ebensee ad inizio maggio, che ha il suo culmine nell’emozionante cerimonia che ne ricorda la liberazione del 5 maggio 1945.
Come ogni anno, in occasione del Giorno della Memoria molti comuni toscani organizzano iniziative di varia natura; da parte nostra abbiamo voluto celebrare questa ricorrenza con un gesto simbolico ma credo di altissimo valore. Abbiamo deciso di apporre una lapide in marmo in memoria di due montaionesi, successivamente trasferitisi a Empoli, deportati nel lager di Mauthausen e lì deceduti.
Si tratta di due fratelli, Caponi Luigi e Caponi Guido.
I due fratelli nati e cresciuti a Montaione si spostarono a Empoli per motivi di lavoro e l’8 marzo 1944 furono deportati, insieme a numerosi altri operai dell’empolese, a Mauthausen. Il più anziano dei due, Guido, classe 1901, morì nel sottocampo di Ebensee a fine 1944, mentre Luigi , classe 1913, morì, sempre a Ebensee, nell’aprile 1945 a pochi giorni dalla liberazione del campo da parte degli alleati.
Pertanto, domenica prossima alle ore 10,30 in Municipio, alla presenza del figlio e del nipote di Luigi Caponi, accanto alla lapide commemorativa dei caduti montaionesi della “grande guerra”, scopriremo quella in ricordo del sacrificio dei due fratelli.
Fonte: Comune di Montaione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.