Cinema. Il Corriere

Un gran bel film di Clint Eastwood, oramai per lui la questione è il tempo che gli resta. Una questione pressante emersa dalle acque del Mystic River e risolta cinque anni dopo in Gran Torino. Walt Kowalski, misantropo irascibile e veterano della Guerra di Corea, sarà il suo ultimo ruolo. Clint Eastwood mette in scena la sua fine, fino alla prossima volta almeno. Perché undici anni dopo, l’autore che beneficia dell’eterna proroga degli dei del cinema, riprende la strada in un road-trip testamentario supplementare

Vi aspettiamo. BUONE  VISIONI!

L’Angelo Azzurro

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.