Allerta meteo

Dalla mezzanotte di stanotte e per tutta la giornata di domani lunedì 10 agosto tempo perturbato, con temporali sparsi di forte intensità lungo la costa in mattinata e su gran parte della regione nel pomeriggio-sera. Possibilità di fenomeni molto forti con piogge abbondanti, violenti colpi di vento o trombe d’aria e grandinate di grosse dimensioni.

Si consiglia di spostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento, limitare le attività all’aperto, evitare i luoghi esposti, le aree boschive e di limitare gli spostamenti.

 

 

Il Gelsomino Ranch: i campi estivi

ilgelsomino001I campi estivi con i bambini sono iniziati a giugno del 2000 ed hanno avuto un ottimo successo tanto che sono stati sempre Patrocinati dal Comune di Montaione con gradito entusiasmo.

Abbiamo sempre esteso la proposta anche ai vari Comuni limitrofi quali Castelfiorentino, Gambassi Terme, Pisa ottenendo una soddisfacente risposta.

I campi estivi hanno una durata dal Lunedi al Venerdì compresi dalle ore 08.30 alle ore 17.00 durante i quali i bambini svolgono varie attività : alimentazione, benessere e cura del cavallo, tolettatura, sellaggio e lezioni di equitazione.

ilgelsomino002Molto interessanti sono anche gli stages di Mascalcia e di Veterinaria che si svolgono sempre durante la settimana.

Alla fine della settimana hanno la “Dimostrazione” un momento in cui svolgono tutto il lavoro acquisito alla presenza dei genitori e a seguire con grande successo e divertimento concludiamo con il “ CAMP FIRE “ una cena intorno al fuoco molto suggestiva.

Il successo di questa iniziativa ha reso possibile la sua realizzazione ogni anno da 16 anni .

 

 

IL GELSOMINO RANCH
VIA MURA 22
50050 MONTAIONE ( FI )
TEL. 347.3200800
Mail : ilgelsominoranch@libero.it

Intitolata a Gemma Cecchi la Scuola dell’infanzia di Montaione

Intitolata a Gemma Cecchi la Scuola dell’infanzia di Montaione
Il Ministero dell’Istruzione, a conclusione del procedimento avviato con la deliberazione della Giunta Comunale n. 12 del 12 febbraio 2015, ha autorizzato l’intitolazione della scuola dell’infanzia di Montaione all’insegnante Gemma Cecchi La richiesta di intitolazione era stata avanzata dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Gonnelli” dei Comuni di Gambassi Terme e Montaione.

Chi era Gemma Cecchi?
Nella motivazione alla richiesta di intitolazione, riportata nella deliberazione della Giunta Comunale n. 12/2015 si legge:

“(…) l’insegnante Gemma Cecchi, pur non essendo né un personaggio di rilievo nazionale né un’eroina, riveste una notevole importanza per la comunità e per la scuola di Montaione in quanto nel suo breve diario sul passaggio del fronte da San Vivaldo nei primi venti giorni del 1944, fa rivivere la storia di un periodo grave e tragico, ci educa alla pace, alla comprensione e all’amore per le persone, per le cose e soprattutto per la scuola. (…)”

Meteo in tempo reale

meteoMisericordiaGrazie alla Misericordia di Montaione e “Comitato Vivere Iano” con il ricavato dall’iniziativa “Presepi nel Borgo 2014/2015″, è possibile conoscere i dati meteorologici forniti in tempo reale dalla stazione Davis Pro 2 Plus della Misericordia di Montaione installata a Montaione.

Con la funzione “Summary”  saranno resi disponibili i dati completi dei dispositivi di rilevazione. Mediante la funzione “Map” si può accedere  ai dati  forniti dalle stazioni meteo Davis dislocate in tutto  il mondo.

Per accedere direttamente alla pagina:
http://www.weatherlink.com/user/misemontaione

 

E’ arrivato il “RuzzAione”

Domani Venerdì 31 luglio 2015 alle ore 20:45, presso la festa del Partito Democratico di Montaione al Parco dei Mandorli, si terrà l’edizione “zero” del Ruzzaione. Il Ruzzaione (gioco di parole tra “ruzzare” e “Montaione”) è un torneo di videogiochi destinato a tutte le età. Attraverso partite di Fifa su Playstation e Mario Kart su Nintendo Wii si arriverà a proclamare i più “ruzzaioni” di Montaione e dintorni.

La partecipazione è gratuita. Per i vincitori sono previsti dei piccoli premi. Ogni partecipante avrà diritto inoltre ad un buono per il ritiro di un bombolone o di patatine. Per parenti, amici e tifosi dei partecipanti che sceglieranno di cenare presso la festa sarà possibile acquistare un menù completo a prezzo scontato (antipasti, pizza, bibita) a 10 Euro oppure un menù “light” (pizza, bibita e bombolone) a 7 Euro.

Adrenalina, risate, imprevisti, puro divertimento: vi aspettiamo.

posterRuzzaioneFinal

Caldo. I consigli contro il colpo di sole e il colpo di calore

caneI CONSIGLI DEL MEYER
Con l’arrivo del caldo “africano” attenzione ai colpi di calore e ai colpi di sole, malesseri dovuti a un innalzamento improvviso della temperatura corporea del bambino. Come spiega Stefano Masi, Responsabile del Pronto Soccorso del Meyer “quando la temperatura sale, in particolare in presenza di un elevato tasso di umidità e assenza di areazione, l’organismo viene messo a dura prova. I bambini, in particolar modo i più piccoli, sono soggetti ancor più vulnerabili in quanto la loro termoregolazione è meno efficace, anche perché la superficie corporea, che permette la traspirazione, è ridotta. Particolare attenzione va riservata ai bambini con malattie croniche che più facilmente possono andare incontro a un colpo di calore. Sono a rischio i lattanti lasciati, anche solo per brevi periodi, in autovetture ferme sotto il sole, con i vetri chiusi”.

Colpo di sole e colpo di calore, ci spiega la differenza? “Il colpo di sole è legato all’esposizione diretta ai raggi solari. Comporta un aumento della temperatura corporea oltre i 38 gradi e può causare eritemi e ustioni _ prosegue il pediatra -. Il colpo di calore, invece, si manifesta quando la temperatura esterna è molto alta e una persona non riesce efficacemente a disperdere calore. A volte il colpo di calore si sovrappone a quello di sole. I più a rischio sono i bambini, tanto più quanto più sono piccoli”.

Come prevenire il colpo di sole e il colpo di calore? Ecco i 10 consigli del Pronto Soccorso del Meyer.

Evitare di far uscire il bambino e di fargli praticare attività fisica nelle ore più calde
Non esporlo al sole negli orari più a rischio (dalle 11 alle 17)
Aumentare la ventilazione dell’ambiente, eventualmente utilizzando un ventilatore. Se si utilizza il condizionatore mantenere una temperatura ambientale di 24-26° e cercare di non passare continuamente da ambienti più caldi ad altri più freschi o viceversa. Utilizzare la funzione deumidificazione
Far indossare al bambino indumenti leggeri (preferibilmente di lino o cotone), che permettano una maggiore traspirazione, evitare indumenti sintetici
Preferire colori chiari dei vestiti che respingono i raggi solari;
Esporre il bambino al sole diretto con prudenza e solo dopo l’anno di vita. I raggi solari sono utili perché favoriscono la produzione di vitamina D, ma l’esposizione deve avvenire in maniera graduale
Utilizzare sempre creme solari ad alta protezione. Un’esposizione non protetta può causare eritemi solari o ustioni, e creare danni irreversibili alla pelle;
Bagnare spesso la testa e rinfrescare tutto il corpo con una doccia o con un bagno
Aumentare l’apporto idrico per reintegrare i liquidi persi tramite la sudorazione. In caso di caldo intenso possono essere utili anche le bevande che contengono sali minerali
Privilegiare una dieta ricca di frutta e verdura

Attenzione agli occhi dei bimbi. Ma con l’arrivo del caldo intenso, come ci ricorda Roberto Caputo, responsabile della Oftalmologia pediatrica del Meyer, bisogna fare attenzione agli occhi del bambino. “La protezione dal sole fa sempre bene – esordisce l’oculista – Un occhiale da sole vero, con le lenti buone che non deformino le immagini e che assorbano i raggi ultravioletti, sono generalmente consigliabili per tutti”. Ci sono situazioni in cui gli occhiali da sole sono una vera terapia? “Ci sono dei casi in cui sono una prescrizione – prosegue il dr. Caputo – mi riferisco a quei bambini in cui l’esposizione del sole scatena una malattia, come avviene nella congiuntivite Vernal, oppure quando l’occhio presenta delle malattie che lo rendono particolarmente delicato, come nell’albinismo o nelle retinopatie ereditarie (retinopatia pigmentosa o simili).

Tra le raccomandazioni per l’estate va ricordato ai piccoli di non guardare mai il sole direttamente perché “può provocare ustioni irreversibili sulla retina (come accade nelle eclissi ad esempio)”. Infine il caldo intenso abbinato all’uso dei condizionatori tendono ad asciugare gli occhi. Che fare? “In alcuni casi può essere raccomandato lubrificare gli occhi con sostituti lacrimali – conclude Roberto Caputo – Ricordo infine di bere molto perché aiuta la produzione delle lacrime”.

Ospedale Pediatrico Meyer

I CONSIGLI DELLA ASL11
L’ondata di caldo africano continuerà a tormentarci anche nei prossimi giorni, rendendo roventi le ore diurne e impedendo il tranquillo riposo notturno.

Alte temperature, oltre la media stagionale, mettono a dura prova il nostro organismo e il sistema di regolazione della temperatura corporea. Il nostro corpo tende a disperdere calore “sudando”: se non ci si riesce si verifica un quadro conosciuto come “colpo di calore” (se al clima caldo si associa l’umidità che riduce la perdita di calore), mentre il “colpo di sole” è un malore che si verifica dopo prolungata esposizione diretta alle alte temperature.

Bambini, anziani, persone affette da malattie croniche e disabilità, nonché coloro che assumono certi farmaci (quali, per esempio, antistaminici, diuretici e farmaci per il morbo di Parkinson) sono i soggetti a maggiore rischio.

A loro, ma anche a tutti gli altri, merita ricordare gli accorgimenti e le precauzioni utili ad evitare le conseguenze negative del caldo torrido.

Rinfrescare i locali nelle prime ore del mattino e, durante il giorno, impedire l’ingresso dei raggi solari con tende alle finestre, persiane, veneziane e scuri per controllare la temperatura delle stanze. Soggiornare nelle stanze più fresche e ventilate, evitando i piani alti e i solai non adeguatamente isolati.
Ricorrere più spesso del solito a bagni e docce perché danno sollievo e abbassano la temperatura corporea. Usare indumenti di colore chiaro, non aderenti e possibilmente di cotone e lino (evita fibre sintetiche). Non dimenticare occhiali da sole e cappello.
Svolgere attività fisica il mattino presto o dopo il tramonto. Quando possibile evitare di uscire nelle ore calde della giornata e di esporsi al sole.
Assumere molti liquidi, anche fino a 2 litri al giorno, prevalentemente sotto forma di acqua, di succhi di frutta senza zucchero, centrifugati di frutta e verdura. Evitare alcolici, bevande gassate, a base di the e cola.
Fare pasti leggeri e completi, privilegiando frutta e verdura (consigliate 5 porzioni al giorno), diminuire la quantità dei grassi di origine animale contenuti nelle carni, salumi e formaggi, preferendo come fonte di proteine il pesce e i legumi.
Scegliere modalità di preparazione e cottura semplici dei piatti (a vapore, pentola a pressione, cartoccio, padella) evitando preparazioni che necessitino di un uso prolungato di fornelli e forno.
Sostituire i dolci con macedonie di frutta o yogurt; il gelato, in special modo a base di frutta, può essere saltuariamente consumato come alternativa alla merenda e può essere indicato in chi ha problemi di masticazione e di difficoltà digestive.
Consumare gli alimenti freschi o cotti al momento, rispettando le modalità di conservazione degli alimenti e conservando in frigo i cibi deperibili in modo da prevenire qualsiasi tossinfezione alimentare favorita dalle elevate temperature.
Evitare di viaggiare in auto nelle ore calde della giornata, ventilare l’abitacolo prima di mettersi in viaggio, portare con sé acqua soprattutto in caso di lunghi spostamenti, non lasciare persone o animali nella macchina esposta al sole neppure per brevi periodi di tempo, usare tendine parasole e il climatizzatore, evitando di dirigere le bocchette di ventilazione direttamente sulle persone presenti.
Chi accudisce una persona immobilizzata a letto deve cercare di cambiarne più spesso la posizione e chi ha problemi di incontinenza dovrebbe cambiare più spesso i presidi igienici (pannoloni).

Nel caso ci si trovasse a soccorrere una persona che abbia le mucose e la lingua secca, aumento della temperatura corporea, nausea, aumento del battito cardiaco (tachicardia) e della respirazione, confusione mentale, torpore e debolezza, si potrebbe essere di fronte ad un caso di colpo di calore o di sole.

Riparare la persona dal sole, darle da bere acqua fresca se può farlo, abbassarle la temperatura con una pezzuola bagnata o una borsa di ghiaccio sono provvedimenti senz’altro appropriati, capaci di risolvere i quadri più leggeri e di iniziare un primo trattamento corretto in attesa che arrivino i soccorsi se il disturbo è maggiore.

CLASSICA. Rassegna musicale Comuni di Gambassi Terme e Montaione

Domenica 19 luglio è previsto l’ultimo appuntamento estivo con ‘Classica’, la rassegna musicale organizzata dai Comuni di Gambassi Terme e di Montaione e la Fondazione Orchestra della Toscana, che ha formulato per i due Comuni un articolato programma in cui sono impegnati i solisti e le varie formazioni concertistiche dell’ORT.

Programma
Pomeriggi Musicali a San Vivaldo
Chiostra del Convento di San Vivaldo – MONTAIONE
Domenica 19 luglio – ore 18.00
FANTASTICO MOZART
Quando il genio è sogno, gioco, fantasia … e meraviglia
Francesco Di Cuonzo violino
Chiara Foletto viola
Francesco Renzoni voce recitante

INGRESSO GRATUITO
INFORMAZIONI: Comune di Gambassi Terme, tel. 0571 638204, e-mail: cultura@comune.gambassi-terme.fi.it –
Comune di Montaione, tel. 0571 699267, e-mail: cultura@comune.montaione.fi.it

Continue reading CLASSICA. Rassegna musicale Comuni di Gambassi Terme e Montaione

I Paesi di MarZaPane

paesiMarzapaneLogoRassegna di Teatro per bambini e ragazzi 16a edizione
Luglio – Agosto 2015

Anche quest’anno ritornano I PAESI DI MARZAPANE che con le loro variegate novità ci stupiranno e ci divertiranno ancora una volta, facendoci scoprire aspetti nuovi e nascosti del Teatro di Figura.
Tanti spettacoli diversi per grandi e piccini, nei giardini e nelle piazze di Gambassi Terme e Montaione, “I paesi di marzapane” appunto. E inoltre laboratori di costruzione di burattini a cui sono invitati i bambini ma non solo….Un appuntamento da non perdere, che è già diventato annuale e …atteso.
Vi aspettiamo!! … e buon divertimento

Ingresso gratuito

Informazioni
Comune di Gambassi Terme Tel. 0571 638204
e-mail: cultura@comune.gambassi-terme.fi.it

Comune di Montaione Tel. 0571 699267
e-mail: cultura@comune.montaione.fi.it

Martedì 21 MONTAIONE
Piazza della Repubblica – ore 21.30
Compagnia Teatrombria
La favola dell’usignolo
Tratto dalla famosa fiaba di Andersen
spettacolo ironico e poetico, di attore,
burattini e teatro d’ombre

Giovedì 30 GAMBASSI TERME
Parco Comunale
Pista pattinaggio – ore 21.30
Compagnia Gli Alcuni
Chi ha pescato il pesciolino d’oro?
Spettacolo di attore, narrazione,
oggetti e pupazzi

Martedì 11 MONTAIONE
Piazzetta Biblioteca,
Via Marconi – ore 21.30
Compagnia Teatrombria
La bottega di Geppetto….
ovvero ti presento Gervaso e Carlotta
Laboratorio sulla costruzione
di simpatici pupazzi in gommapiuma
che potranno diventare anche
protagonisti di piccole storie da
rappresentare a casa con gli amici

Giovedì 13 GAMBASSI TERME
Parco Comunale
Pista pattinaggio – ore 21.30
Compagnia Teatrombria
Il laboratorio di Gelsomina ….
..ovvero rane..rospi e principi azzurri
Laboratorio sulla costruzione di sagome
in cartone da colorare e ritagliare
che diventeranno simpatici oggetti
da poter appendere

Castelfalfi. Serata sotto le stelle

A CASTELFALFI GIOVEDÌ 16 LUGLIO SERATA SOTTO LE STELLE CON GLI ASTRONOMI DELL’ASSOCIAZIONE ASTROFILI ALTA VALDERA

Firenze, luglio 2015. Osservare il cielo stellato è un’emozione che conquista: in montagna, sulla riva del mare…ma la tenuta di Castelfalfi è il luogo perfetto per perdersi nella magia della volta celeste!

Tuscan stars CastelfalfiPer godere di questo punto di osservazione privilegiato, giovedì 16 luglio Toscana Resort Castelfalfi ha organizzato un appuntamento speciale in collaborazione con l’Associazione Astrofili Alta Valdera del centro astronomico di Libbiano per scrutare da vicino le stelle e i pianeti che ogni notte incantano gli sguardi di milioni di persone.

Dalle ore 21 presso il Golf Club Castelfalfi astronomi esperti e studiosi guideranno i presenti a riconoscere le costellazioni, le galassie, i pianeti in un’atmosfera magica e coinvolgente approfittando di un panorama surreale dalla posizione invidiabile, lontano dall’inquinamento luminoso delle città, per scoprire i segreti dell’universo.

Under the Tuscan Stars è un evento aperto a tutti che permetterà di scoprire il fascino notturno di un podere di oltre 1100 ettari nel cuore della Toscana, un borgo medioevale che non dimentica le sue origini etrusche immerso nella bellezza senza tempo sospesa tra Firenze e Volterra.

Un luogo davvero evocativo, perfetto per puntare in alto lo sguardo e perderlo tra le stelle.

Per chi desidera cenare in Tenuta, la trattoria Il Rosmarino propone un menu con antipasti, due primi e selezione di dolci al prezzo di 30 euro a persona (acqua, vino e caffè inclusi).

In caso di maltempo, sarà organizzata una serata divulgativa sul tema dell’astronomia nei locali del Castello di Castelfalfi.  

 Contatti Stampa Toscana Resort Castelfalfi:
Grazia Parisi: grazia.parisi@castelfalfi.it | +39 340 6682748
Ursula Beretta: ursula.beretta@castelfalfi.it | +39 339 8891083

 

Per maggiori informazioni, visita www.castelfalfi.it

Interruzione erogazione acqua potabile

L’Amministrazione Comunale informa la cittadinanza che, a causa di un grave guasto sulla tubazione principale dell’acquedotto, è stata interrotta l’erogazione dell’acqua potabile nel capoluogo. Sono attualmente in corso i lavori di ripristino della condotta, per i quali non si conoscono al momento i tempi di completamento. L’Amministrazione Comunale si scusa per il disagio causato ai cittadini.

Conoscere il gender per evitarlo. Rischio nella scuola

symbols of male, female and transgender on white background

Mercoledì 8 luglio alle ore 21.15 al centro Romero

L’ideologia “Gender” sta entrando prepotentemente nelle scuole europee e anche italiane, nel silenzio della maggior parte degli organi di informazione e all’insaputa di molti genitori che ancora non sanno nemmeno di cosa si tratta pur riguardando da vicino i bambini e il ruolo della famiglia.

C ‘è ancora bisogno della famiglia?
Cosa sta succedendo alla famiglia e al suo ruolo educativo?

Un incontro per informare e capire.

La relatrice è Letizia Marino presidente Movimento scienza e vita di Castelfiorentino e l’argomento è “Conoscere il gender per evitarlo – rischio nella scuola”

 

Footgolf Toscana. 11° Tappa Regions’ Cup al Golf Club Castelfalfi

Stefano Santoni in garaFOOTGOLF TOSCANA
organizza:

Sabato 4 luglio  2015 – Golf Club Castelfalfi, Montaione (Firenze)

11° e ultima tappa Regions’ Cup Toscana

www.footgolftoscana.it
“Unisci l’eleganza del golf alla popolarità del calcio!”

Eccoci giunti all’11° e ultima tappa della stagione 2014/15 di Footgolf Toscana, che si giocherà al Golf Club Castelfalfi a Montaione (Firenze). La gara è aperta a tutti, maschi e femmine, grandi e piccini. Anche chi non ha mai giocato potrà partecipare senza problemi e il nostro staff saprà accogliervi per fornirvi tutte le spiegazioni necessarie. Chi ha già giocato in questo campo dice di essere rimasto estasiato dal paesaggio: un luogo da fiaba, con le delle viste mozzafiato e un percorso di gara tra i più belli d´Italia, dove contano la precisione e la strategia.

A footgolf si gioca con un pallone da calcio e l’obiettivo è fare buca, che ha un diametro di 50 cm., nel minor numero di calci possibili. Le regole sono le stesse del golf e a seconda delle distanze le buche sono par 3, par 4, par 5. Le buche sono sempre 18 e per terminare il percorso si passano all’incirca tre ore in un ambiente suggestivo, immersi nel verde. L’abbigliamento di gioco richiesto è il seguente: pantaloni, tuta o bermuda, calzettoni da gioco fino al ginocchio, maglia, tuta, k-way o polo (no t-shirt), scarpe da tennis o da calcetto, divieto assoluto invece per le scarpe da calcio. Ogni iscritto deve portare un pallone da calcio misura numero 5.

Il footgolf è anche una gara a squadre: il punteggio di squadra è formato da quello dei migliori 3 giocatori schierati. In pratica, se una squadra schiera 10 atleti, potrà scartare i peggiori 6 punteggi, guardando il fatturato dei best 3. Saranno molti i team che parteciperanno e sabato a Castelfalfi daremo il benvenuto a ben 8 nuovi team: F.C. Livercool, US Olle’, Footgolf Pisa, Tau Footgolf, Footgolf Capannoli, V.A.V., Drink team, R&D Footgolf.

Le quote di iscrizione sono: € 25 cat. maschile, € 20 femminile, soci golf club ed under 18.
I gruppi di gioco saranno pubblicati entro le 20 di venerdì 3 luglio sul sito www.footgolftoscana.it
Per iscriversi basta inviare una mail a info@footgolftoscana.it indicando nome, cognome, data di nascita, ev. squadra.
Il programma della giornata di sabato 4 luglio: dalle 15 alle 15:30 tutti i partecipanti dovranno registrarsi per pagare la quota di partecipazione. Ore 15:45, riunione tecnica.
Ore 16, trasferimento alle buche (i giocatori partiranno da buche diverse in gruppi di 4/5).
Ore 16:30, partenza “shotgun” (tutti insieme) al suono della sirena. Al termine, oltre alla premiazione della tappa, ci sarà la premiazione del Campionato Regionale, con premi per tutte le squadre e i primi tre classificati di ogni categoria.

Footgolf, best game ever invented!

Contatti:

Ufficio Stampa Footgolf Toscana
email: ufficiostampa@footgolftoscana.it
tel: +39.3336851604
www.footgolftoscana.it

Classica 2015. Rassegna musicale

classic2015
RASSEGNA MUSICALE COMUNI DI GAMBASSI TERME E DI MONTAIONE

Continuano i concerti con ‘Classica’ consueta rassegna nei chiostri e nei conventi di Gambassi Terme e Montaione. In programma insolite pagine musicali insieme alle più celebri della letteratura per musica da camera con l’alternanza di alcuni gruppi da camera dell’ORT in formazioni che vanno dal duo al quintetto, fino ai tradizionali ensemble.
Domenica 28 giugno 2015 secondo appuntamento alla Pieve di Santa Maria a Chianni a Gambassi Terme, con il Quintetto d’Ottoni e Percussioni dell’ORT interprete delle più belle colonne sonore del cinema, le melodie più celebri e affascinanti della storia del cinema, da Morricone a Zimmer, da Schifrin a Piovani. Ricordiamo l’ultimo appuntamento a Gambassi, domenica 5 luglio con ‘Basseggiando…’ del duo violoncello e contrabbasso, per le musiche di Sammartini, Bach, Mozart, Levitin, Rossini.

Scarica il dettaglio dell’evento (pdf)

Comunicato IHP – salvato un puledro sulla Calvana

logoihpc

Comunicato IHP 25 giugno 2015

Puledro in fin di vita ritrovato sulla Calvana: adesso è salvo e affidato a una famiglia.

All’inizio di giugno siamo stati allertati da una segnalazione: un puledro di pochi giorni agonizzava sulla riva fangosa di un laghetto di abbeverata sulla Calvana (catena montuosa tra Prato e Firenze).

Il passante che lo ha trovato aveva avvertito i Vigili del Fuoco e le successive operazioni di recupero hanno coinvolto anche il Corpo Forestale. Una volta estratto dalle acque il puledro, che era in condizioni critiche e completamente ricoperto dal fango, è stato ricoverato presso l’abitazione della nostra veterinaria, Dott.ssa Agnese Santi. A una prima visita si presentava estremamente debole e disidratato ed era inoltre a rischio di setticemia. Aveva al massimo due giorni di vita. Della mamma nessuna traccia, tanto che non è esclusa l’ipotesi che sia morta subito dopo il parto.

Crostino-IHP giu 2015 (3)Crostino (così è stato chiamato dai suoi soccorritori) ha dovuto ricevere cure intensive: fluidi, plasma e antibiotici; e nelle prime settimane è stato necessario alimentarlo ogni ora e mezzo con latte in polvere. Grazie alla dedizione e alla competenza della Dott.ssa Santi, Crostino oggi fortunatamente sta bene. Il Sindaco del Comune di Vaiano (Prato), competente per territorio lo ha affidato a IHP: e noi gli abbiamo già trovato una famiglia amorevole che se ne prenderà cura per il futuro, con la nostra vicinanza e assistenza.

Con l’occasione abbiamo chiesto un incontro al Sindaco per tentare di risolvere la questione dei cavalli bradi della Calvana, un gruppo di cavalli selvatici che potrebbero essere una risorsa naturalistica da valorizzare e che invece oggi non godono di alcuna tutela, finendo spesso preda di pseudo allevatori senza scrupoli.

 

 

 

Fonte: IHP

 

 

Montaione torna al passato: accessi alla manifestazione

Ecco alcune informazioni sugli accessi per la manifestazione Montaione torna al passato:

– le strade del centro storico interessate dalla manifestazione saranno chiuse dalle ore 12 di sabato 27 alle ore 23 di domenica 28, ma i pedoni pagheranno un biglietto solo a partire dalle 17 di sabato 27, per cui chiunque avesse necessità di recarsi nei negozi o altro, può farlo prima di questo orario, altrimenti dovrà pagare il biglietto di accesso;

– il biglietto è di 5€ per i non residenti a Montaione, 3€ per i residenti a Montaione;

– non pagano i bambini da 0 a 14 anni;

– i residenti o negozianti nelle zone chiuse al traffico (via Roma, via Ammirato, via Cresci, piazza della Repubblica, p.za Ammannati, piazza della Concordia, P.za Branchi) non pagano biglietto, come scritto nella lettera inviata a casa, sarà loro fornito un pass o braccialetto al momento del primo accesso alla zona chiusa;

– i proprietari di immobili, o chi avesse necessità particolari (un anziano da accudire) devono comunicarlo prima, come scritto nella lettera, e a quel punto gli verrà dato un pass ulteriore, anche in questo caso consegnato ai punti di accesso al centro storico;

– chi deve andare a messa sarà ovviamente fatto passare, come pure chi dovesse andare in farmacia, che peraltro si trova esattamente nel punto di accesso alla zona chiusa;

-il residente o negoziante della zona chiusa che dovesse entrare in auto per caricare o scaricare merce o altre mansioni non potrà farlo;

Tutti i diretti interessati sono già stati informati e l’amministrazione comunale darà ulteriori informazioni sul sito del Comune e su Facebook prima di sabato. Il personale dell’ufficio cultura, dell’ufficio turistico e poi quello alle entrate della zona chiusa rimangono comunque a disposizione per qualsiasi informazione.

L’alta valle dell’Egola

di Maresco Martini

marescomartiniSi parte di primo mattino,con l’intenzione di andare a camminare nel parco di Castelvecchio, arrivati a Moriolo la macchina và in riserva, ma, andiamo avanti tanto a Montaione c’è il distributore. Passiamo dalle Mura ci fermiamo qui, ormai siamo a Montaione, ci dobbiamo fermare anche alla coop. A Montaione il distributore è chiuso per motivi logistici ecc, dice il foglio appeso alla pompa di benzina.
E’ ora dico?,

Continue reading L’alta valle dell’Egola

Pallavolo UISP: pronti, attenti, Rimini!

di Irene Perrone

foto riminiAdesso è ufficiale! Tra pochissimi giorni la squadra femminile di Pallavolo UISP parteciperà ai Campionati Nazionali di Pallavolo organizzati come ogni anno dalla UISP. Si tratta quest’anno della trentatreesima edizione, la dodicesima organizzata nella cittadina romagnola.

Le ragazze arriveranno a Rimini giovedì 18, in tempo per partecipare alla consueta serata di apertura con l’estrazione delle combinazioni di partite che formeranno il torneo. Le partite inizieranno invece venerdì e proseguiranno per tutta la giornata di sabato. La frequenza delle partite dipenderà dal numero delle squadre partecipanti e dall’organizzazione del torneo.

La mattinata di domenica sarà invece dedicata alle finali e la manifestazione terminerà nel pomeriggio con la premiazione di tutte le squadre partecipanti ai vari campionati.

Anche quest’anno quindi la squadra femminile porterà il nome di Montaione in un’importante competizione a livello nazionale, sperando di replicare l’ottimo risultato ottenuto due anni fa nella stessa manifestazione.

Concerto Ajone Music School

CONCERTO 16 GIUGNO 2015 – AJONE MUSIC SCHOOL

LOCANDINA_CONCERTO
Fai click qui per scaricare il volantino

Imperdibile appuntamento questa sera a Montaione, in Piazza della Repubblica, per una serata di grande musica.
I ragazzi della Ajone Music School, allievi del noto cantautore Alberto Mons, si esibiscono in un concerto di grande livello: chitarre acustiche, elettriche e classiche, basso e batteria per suonare brani che hanno fatto la storia della musica, spaziando dal pop e soul americano di qualche anno fa fino al punk rock dei giorni nostri.
In mezzo, pezzi indimenticabili tratti dal rock degli anni 60 e 70, ma anche brani di alta scuola…e uno dei più grandi successi di Fabrizio De Andrè.

Il concerto fa parte degli eventi in programma per l’Estate Montaionese.

Sul palco si esibiranno ragazzi e ragazze di tutte le età per interpretare gli arrangiamenti di Mons su alcune delle più belle canzoni di sempre: il coinvolgimento del pubblico è garantito.

Ajone Music School

Per contatti e informazioni: Alberto Mons 333 2045528333 2045528

Classica. Rassegna musicale

“CLASSICA” – RASSEGNA MUSICALE COMUNI DI GAMBASSI TERME E DI MONTAIONE
“Classica” l’appuntamento musicale estivo dei Comuni di Gambassi Terme e Montaione riprende domenica 14 giugno.

La manifestazione nasce nel 1992 con i “Pomeriggi musicali a San Vivaldo”, concerti di musica classica effettuati tutte le domeniche del mese di luglio alle ore 18.00. Dal 1995 l’iniziativa ha preso il nome di Classica e si svolge in collaborazione fra i Comune di Gambassi Terme e di Montaione.
Come di consueto anche quest’anno l’organizzazione dei concerti è affidata alla Fondazione Orchestra della Toscana, che ha formulato per i due Comuni un articolato programma in cui sono impegnati i solisti e le varie formazioni concertistiche dell’ORT. In programma insolite pagine musicali insieme alle più celebri della letteratura per musica da camera con l’alternanza di alcuni gruppi da camera dell’ORT in formazioni che vanno dal duo al quintetto, fino ai tradizionali ensemble.
Per il mese di Giugno, e la prima domenica di Luglio, tre gli appuntamenti alla Pieve di Santa Maria a Chianni a Gambassi Terme, con ‘Le più belle colonne sonore del cinema” (28 giugno), il ‘Basseggiando…’ del duo violoncello e contrabbasso (5 luglio), e con l’Ottetto di Schubert per l’esecuzione dei Cameristi dell’ORT, in programma questa sera.

Programma
I Concerti alla Pieve
Pieve di Santa Maria a Chianni – GAMBASSI TERME
Domenica 14 giugno – ore 18.00
I Cameristi dell’ORT: l’Ottetto di Schubert
Accadeva nel 1824 che il conte Ferdinand Troyer, nobile austriaco, filantropo e ottimo clarinettista amatore, desiderasse nelle sue serate di svago e divertimento affiancare al settimino di Beethoven un altro pezzo in cui il clarinetto fosse in evidenza. Si rivolse allora a Schubert, e fu così che nacque l’Ottetto in fa maggiore. Poteva accadere e accadde nel 1824 che, non per “fare la storia”, non per fissare “pietre miliari”, non per scrivere una delle pagine più alte della musica occidentale, ma per riempire le ore di svago appassionato del Conte (e per guadagnarsi qualcosa per riempire il proprio stomaco), Schubert facesse “la storia”, fissasse una “pietra miliare” della musica da camera e scrivesse una delle pagine più alte della musica occidentale.
Accade oggi, a 191 anni e 909 km di distanza, che un gruppo di prime parti dell’Orchestra della Toscana si riunisca per godere insieme a voi questa ora di sublime svago musicale.

Daniele Giorgi violino conceratore
Andrea Tacchi violino
Stefano Zanobini viola
Augusto Gasbarri violoncello
Amerigo Bernardi contrabbasso
Marco Ortolani clarinetto
Andrea Albori corno
Paolo Carlini fagotto

comunicato stampa 2015 (pdf)

Festa della Racchetta Antincendio

Torna la festa della Racchetta Antincendio di Montaione con tante novità per tutti, bambini giovani e adulti:

la manifestazione parte venerdi sera con la Maratona di Calcetto Futsal, 24 ore di calcetto interrottamente (giunta alla 3° edizione) che raccoglie squadre da tutto l empolese Valdelsa, 16 squadre si scontreranno ininterrottamente per 24 ore,  a gironi da venerdi alle ore 20,00 fino alla finale che si svolgerà sabato alle 20,00 con telecronaca da parte di Paci e Ceccherini.
Sempre venerdi Ristorante aperto tutta la notte e musica con DJ set.

Sabato: ristorante aperto con menù speciale chiocciole e lampredotto (oltre al menu normale di ristorante e pizzeria), telecronaca della finale con Paci e Ceccherini e a seguire spettacolo Il Peggio di Paci e Ceccherini.

Domenica esposizione Agricola dei trattori d’epoca e attrezzatura per l agricoltura con mercatino di prodotti alimentari a filiera corta. Giochi e intrattenimento per i bambini con il parco dei gonfiabili e con la possibilità di guidare i mini quad.

Evento Racchetta Montaione

La maremmana

di Maresco Martini

montautoNon andiamo quasi mai a camminare con i gruppi, essendo io e mia moglie due appassionati camminatori, molte volte, si guarda al mattino il cielo: sa andà? Io penso dove andare, lei prepara tutto l’occorrente appena pronti si parte per un cammino.

Ma quella volta attirato dai ricordi decidemmo di associarci al Giglio per percorrere la Maremmana, il sentiero che portava a Castelfiorentino da Montaione attraverso l’alto Orlo la Maremmana Bramasole, Montauto, i Praticelli. Si parte da casa con un progetto: si lascia l’auto in cima ai Rimorti,poi si và a Castelfiorentino a piedi, poi con il Giglio si arriva a Montaione, noi poi si ritorna camminando da Santo Stefano.

Si parte camminando dalla zona sportiva, ma dopo il semaforo della circonvallazione, vanno per via Pantano: O questa? Dico, va bene mi rispondono, saliamo alla Torribina e poi a Montauto, ma la Maremmana saliva dritta ad ovest di Montauto. Non seppero rispondermi, poi vidi che uno dei pezzi più belli e panoramici se li era ingollati la cava della fornace un km di sentiero non esiste più ingoiato dalla cava della fornace, Realtà e ricordi cozzano, forse è meglio tenere i ricordi…… Nel sentiero dietro Montauto ho visto passare tanta gente specie il Sabato, passavano le contadine col paniere dei polli da vendere al mercato, col capo fuori, molte un paniere per braccio. Noi stessi, da Montauto si scendeva in – castello- dal sentiero. Dopo il 1949 cominciarono a passare i primi siciliani tornati in Bramasole con le loro giacche di velluto, passavano dando il buongiorno, -noi al mattino al massimo ci davavamo del – o brodo!. E noi ragazzi ci – divertiva: gnamo! Si và a dà ‘i bongiorno ai siciliani che passano……

Io ho raccontato, dopo Montauto della ginestra sul poggio dello Squilleri che era lì da secoli ma che alla prima aratura di trattori è essiccata c’era una leggenda che vi pascolasse le pecore Santa Verdiana, io ho visto donne girarsi in sù e segnarsi, ho visto la ginestra già seccata da un anno- ora non c’è più neanche il poggio e quasi spianato dalle arature dei trattori.

Poi la casetta del ciottolo, non ho mai saputo come si chiamassero erano marito, moglie e figlio. Li chiamavano: il ciottolo, la ciottola e il figlio il ciottolino, passavano in fila indiana con quella andatura – a ginocchi in avanti, il figlio chiudeva la fila……

Arrivati alla Maremmana uno del Giglio che diceva spesso fra poco arriva Rino…

E giunti in Orlo arrivò fra l’erba alta e i rovi Rino Salvestrini è arrivato e conoscendolo ho potuto sapere di che spessore era: Ci ha spiegato l’alto Orlo, i mulini a maltempo,indicato i ruderi, la modernità di questi mulini, mi ha donato alcune sue pubblicazioni che io e Chiara mia moglie ci siamo buttati a capofitto sui suoi libri, purtroppo dopo quel giorno non l’ho più incontrato personalmente . Risaliti in Montaione abbiamo fatto sosta pranzo ai Mandorli, poi salutati gli altri partecipanti Giù in cammino per ritornare a Castelfiorentino da Santo Stefano zona che Chiara adora per la bellezza dei piaggioni, io anche per i ricordi. Giunti alla strada di Ceciaia siamo saliti su quel poggio- magico per mè, mi siedo e chiudo gli occhi e mi ritornano alla mente voci e cose daltri tempi…..-vai gina, vai al solco, mettimi i segni che semino, fa burrasca c’è da ammontià il fieno….- Li riapro e sento silenzio e vedo un rudere giù a mezza costa… Ma i piaggioni sono sempre lì ancora belli nella primavera. Da lì vedo il mio mondo: i piaggioni dove in gioventù ho lavorato e dove mi hanno incantato. Scesi in diretta verso la via d’Orlo e risalito il breve tratto di salita e l’auto che ci aspetta……

L’amministrazione comunale attiva il servizio “ComMon”: le segnalazioni dei cittadini al 335 423 698

Logo ComMon v1.2

L’amministrazione attiva un nuovo servizio via Whatsapp, SMS e segreteria telefonica. E’ il servizio ComMon.

Da lunedì 8 Giugno è attivo il nuovo numero 335 423 698: semplice, veloce e immediato per comunicare con il Comune di Montaione e migliorare la vita della comunità.

La parola “common” in inglese significa “comune”, cioè pubblico. La parola “ComMon” è anche però un’abbreviazione di “COMune di MONtaione”.

Il nome prende spunto infatti dallo scopo di questo servizio: permettere a qualunque cittadino (montaionese o no) di avere un nuovo canale per inviare segnalazioni, suggerimenti, idee all’amministrazione comunale che si ritengono utili per il territorio montaionese in aggiunta a quelli già in uso quali la mail urp@comune.montaione.fi.it o il contatto diretto con gli amministratori (assessori e consiglieri comunali).

Il cittadino che desidera utilizzare ComMon potrà farlo in uno dei modi seguenti:

1) Componendo il numero 335 423 698 per lasciare un messaggio alla segreteria
2) Inviando un SMS al numero 335 423 698.
3) Utilizzando WhatsApp con il numero 335 423 698 per inviare gratuitamente messaggi testuali senza limiti, immagini, video, messaggi vocali, coordinate GPS.

“Crediamo” – ha dichiarato il Sindaco di Montaione, Paolo Pomponi – “di aver creato un mezzo veloce, semplice, moderno, diffuso e immediato per aumentare la comunicazione tra i cittadini e la pubblica amministrazione. Il nostro territorio è notoriamente vasto ma con scarsa densità abitativa: non ci sono dipendenti comunali o associazioni di volontariato che compiono giornalmente verifiche su tutto. E’ anche e soprattutto il cittadino che sa come migliorare ulteriormente il posto che frequenta o dove vive. E per cittadino – precisa il Sindaco – intendo non solo quello di Montaione: la possibilità di accettare segnalazioni anche da cittadini non montaionesi è preziosissima poiché spesso dall’esterno si notano particolari non visibili o di poco conto per chi vive nella comunità.

Invito pertanto tutti a memorizzare questo numero sulla propria rubrica telefonica e di servirsene: giornalmente rileveremo la presenza delle segnalazioni (anche anonime), le analizzeremo e le riporteremo in un apposito registro elettronico”.

“Semplificando” – conclude il Sindaco – “le segnalazioni potrebbero riguardare temi comuni come illuminazione, presenza di discariche abusive, viabilità, decoro urbano, servizi migliorabili, esigenze comuni”.

E’ uscito il numero 7 di Citt@diniNews

logocittadininews

E’ uscito il settimo numero di “Citt@diniNews”, la newsletter del Comune di Montaione. Citt@diniNews è inviata per posta elettronica agli utenti registrati ed è pubblicata anche sul sito del Comune di Montaione.
Per registrarsi a “Citt@diniNews” e ricevere la newsletter via email è sufficiente inserire il proprio nome/cognome ed il proprio indirizzo email nell’apposita sezione sull’home page del Comune.

Scarica CittadiniNews-7-2015

Ricordo del Marchese Cosimo Ridolfi, politico e agronomo montaionese

Di Rino Salvestrini

2015: quest’anno è da ricordare Cosimo Ridolfi, per i 150 anni dalla morte; certamente ci saranno, spero, cerimonie e conferenze ben più degne di queste righe, ma temo la dimenticanza e poi ci tengo a dire che il marchese era un montaionese  e che non seppe mai di essere un castellano!

Cosimo RidolfiMolto si è detto e soprattutto molto si è scritto sul Marchese Cosimo Ridolfi, ma non è consigliabile attingere alle varie storie dell’uomo e delle sue opere sia in politica che in agricoltura, rifriggendo il già noto. Posso soltanto telegraficamente in poche righe sintetizzare  chiedendo scusa all’ interessato.

Cosimo Ridolfi nacque nel 1794 a Firenze, fece studi di botanica, storia naturale e fisica  a Firenze e Pisa e, ad appena 19 anni, fece parte dell’ Accademia dei Georgofili e nel 1826 ricoprì la carica di vicepresidente. Nel 1827 fu fra i fondatori della Cassa di Risparmio di Firenze e nel 1834 aprì a Meleto la prima scuola agraria che fu visitata nel ’41 dal Granduca , chiusa nel ’42 e riaperta a Pisa l’anno dopo dove i Ridolfi  iniziò le lezioni di agraria. Poi verrà l’ Istituto Agrario di Firenze. Fu gonfaloniere di Empoli dal 1840 al 1846. Da ricordare le sue scuole di mutuo insegnamento secondo il metodo lancasteriano; il “Giornale agrario” fondato col Lambruschini e il Vieusseux; soprattutto sono da ricordare le nuove concezioni agrarie sperimentate a Meleto, conosciute come “le colmate di monte” e “le coltivazioni di poggio” di  Agostino Testaferrata.

Nel 1848 ricoprì le cariche di ministro degli Interni, dell’Agricoltura, dell’Istruzione, degli Esteri e anche di presidente del Consiglio. Nel 1860 fu nominato senatore del Regno d’Italia. Morì a Firenze nel  1865.

Però cercherò di rimediare con qualcosina di piccolo, ma di originale, che riguarda i rapporti del Marchese con Montaione in Valdelsa, anzi queste pagine sono dedicate all’illustre concittadino.

Scarica Il Marchese Cosimo Ridolfi (pdf)

 

Contadini si nasce!

di Maresco Martini

contadino_1Un giorno che giravamo con l’altoparlante io e Renato Scarselli da una strada all’altra per invitare i mezzadri a partecipare ad uno sciopero a microfano spento Renato mi disse: si fa, ma ormai per i mezzadri e persa, l’industria ne ingoia parecchi al giorno, è una categoria finita…… Non dormii dopo tutta la notte e la mattina dopo mi dacisi: anche io cesso di fare il contadino.
Mi piaceva il tagliatore di tomaie e un parente era del tempo che mi diceva: vieni da me che ti insegno, poi trovi presto una fabbrica.
E una mattina alle otto sono già al lavoro. Non la faccio tanto lunga, in poco tampo ero operaio, in diversi anni artigiano.
Ho lavorato fino alla pensione professionalmente bene, ho lavorato da e per nomi prestigiosi, ma la libertà quella di affacciarsi alla finestra e guardare il tempo, quella di leggere un libro e gustarmelo, quella di scambiare qualche parola senza guardare l’orologio ed altre cose che forse molti non capiranno l’ho avuta con la pensione, non per i quattro soldi che mi danno, ma per la libertà!
Ho fatto tante esperienze, tanti amici, ho potuto, lavorando sodo, comperarmi la casa e il terreno, ma contadini si nasce e per fortuna mia contadino sono ritornato, anche se per divertimento.
Nel frattempo sono spariti i vicini di podere, quelli che ci chiamavamo di poggio in poggio, se ce ne sono, hanno un trattore e li vedi se per caso ci si incontra alla Coop.
A volte mi domando, mentre zappo o vango: sono vivo o sono il fantasma di Neno, Santi,il Pascano, Nano del Dugo………..Ecco perchè sono quì con questo aggeggio a raccontare…. un pò troppo tardi, la memoria vacilla, vù direte perchè non lo hai raccontato prima?
Ero distratto dall’orologio: mi guadagnavo da vivere -a ore- non a stagioni

Notti dell’archeologia 2015

LE NOTTI DELL’ARCHEOLOGIA 2015
MUSEO CIVICO DI MONTAIONE Via Cresci 17/19

Martedi 30 giugno – ore 21.30
“Una notte al Museo”
Laboratorio sulle tecniche di fabbricazione del restauro per bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni
Apertura straordinaria del Museo ore 21.00 – 24.00

Venerdì 24 luglio – ore 21.30
“Nuove ricerche a Montaione. Lo scavo in Loc. S.Antonio” – Conferenza
Apertura straordinaria del Museo ore 21.00 -24.00

ingresso gratuito

Per informazioni:
Ufficio Cultura del Comune di Montaione
Tel. n. 0571/699267 – Fax 0571/698461
Email: cultura@comune.montaione.fi.it

Scarica il volantino (pdf)

 

Chi è Maresco Martini

Vi presentiamo oggi…Maresco Martini: per molti sicuramente un nome ed un volto familiari. Montaione.NET da oggi si avvarrà anche della sua preziosa collaborazione, amante della natura e del trekking e conoscitore dei sentieri di tutta la Toscana. Ovviamente amante del nostro territorio.

Maresco Martini
Maresco Martini (foto da tuscanyholidaysmontaione.blogspot.it)

Sono nato a Castelnuovo d’Elsa figlio di mezzadri a dodici anni trasferimento a Castelfiorentino- Montauto. A17 anni sempre mezzadri trasferiti a Cerreto Guidi, successivamente a San romano di Montopoli. Ultimo trasferimento a San Miniato come mezzadro, sposato sono entrato in fabbrica come tagliatore di tomaie, quindi artigiano sino alla pensione,malgrado avessi cambiato professione ho sempre frequentato il mondo contadino e ho sempre abitato, come attualmente in campagna.
Di scuola ho solo le elementari, malgrado le insistenze del maestro e dei familiari.
Appassionato di lettura sin da bambino e con un lavoro come il contadino specie nei mesi invernali ho letto tanto, e tuttora leggo privilegiando la narrativa.
Conosciuto mia moglie montanara della Lunigiana, appassionata camminatrice, ho iniziato nel poco tempo libero a camminare un poco dappertutto privilegiando le nostre zone.  Con la pensione e i figli autonomi molto abbiamo camminato sino ad essere stato chiamato a Terra Nostra e da perfetto sconosciuto sono diventato popolare e per 5 anni ho presentato borghi e luoghi di campagna. Ho pubblicato due libri di racconti: il primo: Alla Grazia di Guarda chi C’è. e Radici Contadine.

Comunicato IHP – Due interventi sul territorio in soccorso di animali in difficoltà

logoihpc

Continuiamo a ricevere segnalazioni di maltrattamento da varie località italiane, che richiedono un grosso lavoro di verifica e poi di intervento con i pochissimi mezzi legislativi a disposizione. Per fortuna, però, non sempre la soluzione è nella denuncia, anzi siamo ben felici quando possiamo risolvere dei casi e soccorrere gli animali aiutando anche i proprietari in buona fede.

Negli ultimi giorni questo è avvenuto in due circostanze, entrambe in provincia di Firenze. Il primo intervento è stato svolto in collaborazione con Striscia La Notizia ed è stato raccontato nel servizio andato in onda ieri sera:

http://www.video.mediaset.it/video/striscialanotizia/servizio/cavalli-e-asini-in-difficolta_540898.html

Si trattava di cavalli, asini e pony detenuti in condizioni precarie tanto da aver sviluppato pericolose patologie ai piedi (in particolare gli asini). Approfondendo la segnalazione e parlando con i proprietari, però, abbiamo capito che eravamo di fronte non a dei maltrattatori ma a persone che si erano trovate in quella condizione a causa di varie vicissitudini. Continue reading Comunicato IHP – Due interventi sul territorio in soccorso di animali in difficoltà

Stasera e domani sera tutti a cena al parco dei mandorli per la scuola primaria!

SCUOLA PRIMARIA DI MONTAIONE

Giovedì 28 maggio e Venerdì 29 maggio 2015

INSIEME A CENA AL PARCO DEI MANDORLI

PER AIUTARE LA SCUOLA DEI NOSTRI BAMBINI

Cena dalle ore 19:00 (la cucina chiude solo alle 22.30)

Menù alla carta

Scelta di antipasti, Primi, un Secondo piatto con patatine,  Pizze e dolci

L’invito a partecipare è rivolto a tutti

Un’occasione per una bella serata in compagnia

e per finanziare la nostra scuola primaria

Assemblea pubblica per la presentazione del progetto di accoglienza dei migranti

IMG_5964
Al centro: L’assessore Elena Corsinovi, il Sindaco Paolo Pomponi e Don Andrea Cristiani insieme ad altri due rappresentanti del gruppo Shalom: Luca Gemignani e Idris.

Si è svolta lunedì 25 maggio l’assemblea pubblica in cui l’Amministrazione Comunale ha presentato il Progetto Accoglienza Migranti del Comune di Montaione. L’incontro, che ha visto la partecipazione di molti montaionesi, si è svolto in un clima sereno, in cui l’Amministrazione ha spiegato le modalità con cui intende affrontare gli arrivi. Presenti anche alcuni rappresentanti del Movimento Shalom, associazione che ha messo a punto anche un programma di attività culturali che mireranno ad un’integrazione vera e all’impegno reciproco.

Il progetto prevede, infatti, oltre alla sistemazione e alla gestione delle necessità quotidiane, il coinvolgimento di figure che svolgano il ruolo di mediatori culturali, che possano spiegare il contesto che accoglierà queste persone, che coadiuveranno chi insegnerà loro la nostra lingua, ma anche facciano capire quali possono essere le reali prospettive di vita, nonché i diritti ma anche i doveri, infine, il concetto di solidarietà e dell’impegno reciproco tra chi accoglie e coloro che sono accolti, basato su rispetto e dignità. Verrà anche promossa, ovviamente su base volontaria, l’occupazione dei migranti in attività socialmente utili, che avrebbero il vantaggio di creare un terreno fertile per una più efficace integrazione nel tessuto sociale.

Montaione in più occasioni è stato esempio di partecipazione civile e di condivisione, e anche questa occasione lo ha confermato. Soddisfatti il Sindaco e l’Amministrazione Comunale, che fortemente avevano voluto questo incontro, come momento di comunicazione chiara delle scelte ma anche un modo per spiegare alla cittadinanza il contesto nel quale si stanno muovendo le istituzioni e quali siano le reali prospettive future, senza lasciar spazi a equivoci o voci di corridoio.

Grazie -a nome del Sindaco- a Don Andrea Cristiani, Luca Gemignani e Idris, mediatore culturale ivoriano, del Movimento Shalom intervenuti lunedì sera. E grazie soprattutto ai nostri concittadini che sapranno dimostrare anche in questa occasione quale piccola ma grande comunità sia Montaione.

Fonte: Comune di Montaione

Pallavolo UISP femminile: la vittoria che regala il primo posto in classifica

di Irene Perrone

foto(10)Si è giocata giovedì  7 maggio presso la palestra di Montaione l’ultima partita del Campionato di pallavolo femminile UISP. La squadra di casa si è trovata davanti il Marina Volley di Calambrone. Nel match di andata le ragazze di Montaione avevano vinto per 3-1 ma questa partita era comunque molto sentita, non solo perché l’ultima della stagione ma anche perché era necessaria per la conferma del primo posto in classifica.

La gara si è conclusa con la vittoria per 3-1 (25-20, 18-25, 25-15, 25-16) e con le ragazze a bordo campo a fare i conti sui punti in classifica e i punti ottenuti in quest’ultima gara. La conferma del primo posto, sebbene non ufficiale in quanto sul sito della UISP non è presente la classifica definitiva, è arrivata solo qualche giorno dopo.

La pallavolo femminile UISP montaionese quindi, dopo il secondo posto nel primo campionato giocato quest’anno, festeggia il gradino più alto nella seconda fase. Un po’ di amarezza è rimasta per non aver partecipato alle Finali Regionali a Livorno domenica 10 maggio. Infatti la comunicazione di questo evento è arrivata da parte della UISP soltanto il martedì precedente e la squadra, con così breve preavviso, non ha potuto garantire la propria presenza.

Solitamente questi articoli terminano con l’informazione sul prossimo appuntamento pallavolistico. Questa volta invece non sarà così: il campionato è terminato ma questo non è nemmeno un arrivederci al prossimo anno… la squadra ha in serbo ancora alcune sorprese per questo anno!

Assemblea pubblica per presentazione Progetto Accoglienza Migranti

migrantiLunedì 25 maggio alle ore 21:30 presso il Teatro “Scipione Ammirato” l’Amministrazione Comunale di Montaione incontrerà i cittadini per presentare il Progetto Accoglienza Migranti nel Comune di Montaione. Un’assemblea pubblica per discutere ed approfondire il difficile tema dell’emergenza immigrazione nonché le misure attuate dalle varie istituzioni per far fronte alla necessità di accoglienza dei profughi.

Il progetto del Comune di Montaione, che vedrà l’impegno del Movimento Shalom di San Miniato, si occuperà di gestire in maniera efficace la quotidianità, ma tenderà anche ad un’integrazione vera, che passi attraverso il dialogo e l’impegno reciproco.

Pur nella profonda convinzione che di fronte ad una tale emergenza sia necessario che ognuno faccia la propria parte attraverso uno sforzo di solidarietà che coinvolga tutta la comunità, è altresì importante che l’accoglienza preveda una gestione seria e strutturata di coloro che arriveranno nel nostro comune.

Vista l’attualità e la rilevanza del tema trattato, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale confidano nella più ampia partecipazione da parte dei cittadini e delle Associazioni di Montaione.

Il Consiglio Comunale di Montaione ha approvato l’ordine del giorno “Accoglienza profughi”

Nella seduta del 18 maggio 2015 il Consiglio Comunale di Montaione ha approvato all’unanimità un ordine del giorno ad oggetto “ACCOGLIENZA PROFUGHI NEL TERRITORIO COMUNALE DI MONTAIONE”.

[…]

IL CONSIGLIO COMUNALE DI MONTAIONE

– riconosce l’impegno e le positive iniziative intraprese dalla Giunta Comunale, per la gestione dell’emergenza profughi, così come rappresentate nella conferenza dei Capogruppo del 11 maggio 2015 e riportate nella premessa, quale contributo che anche la nostra comunità offre per una questione di carattere umanitario;

– invita la Giunta e tutta la struttura dell’Ente a continuare a fornire la massima collaborazione alla Prefettura di Firenze e all’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa al fine di garantire nei limiti e nelle possibilità del nostro Comune il proprio contributo all’accoglienza dei profughi;

– invita la Giunta a cercare, ove possibile, la possibilità di impegnare i migranti in attività di volontariato come previsto dalla Circolare del 27.11.2014 protocollo n. 14290 del Ministero dell’Interno;

– invita la Giunta a promuovere incontri con i cittadini e all’interno delle scuole, dove gli immigrati possono farsi conoscere attraverso le loro storie personali, aiutarci a conoscere la realtà da cui provengono, le motivazioni che li hanno spinti a lasciare il loro Paese per venire qui, le loro aspettative, ma anche capire come vedono il nostro Paese che li ospita e le problematiche che devono affrontare.

Link: Comune di Montaione

Trenta anni a Montaione

trummerIl Comune di Montaione ospita la personale di pittura di August Trummer:

“30 anni a Montaione”

August  Trummer è un  pittore austriaco che da trenta anni passa le sue vacanze a Montaione e ha voluto omaggiare il paesaggio locale con i suoi dipinti che saranno esposti presso il Palazzo Comunale e i negozi del centro da sabato 23 maggio a venerdì 19 giugno.

Gli orari di apertura della Mostra presso il Palazzo Comunale sono i seguenti:

dal lunedì al sabato 10.00 – 13.00 e il giovedì anche 15.30 – 18.30.

La suddetta mostra è inserita nel programma degli eventi dell’estate montaionese 2015.

Scarica la locandina (pdf)

Circolo di lettura in biblioteca

La Biblioteca Comunale “a biscondola” di Montaione vi comunica le seguenti iniziative:
MARTEDI’ 26 MAGGIO ORE 17.00
BIBLIOTECA COMUNALE, VIA MARCONI – MONTAIONE
CIRCOLO DI LETTURA IN BIBLIOTECA

“Librincircolo”
Gruppi di lettura della  Rete REA.net per lettori, neo lettori

Il primo esperimento di diffusione della lettura condivisa
tra gli utenti delle biblioteche

BUONA LETTURA A TUTTI!!!!
Per informazioni: Biblioteca Comunale “A BISCONDOLA”
Tel. 0571 669267 – biblioteca@comune.montaione. fi.it

Scarica la locandina (pdf)

Scuola primaria di Montaione. Oggi e domani pomeriggio spettacoli di fine anno

 TEATRO del POPOLO di Montaione

GIOVEDI’ 21 MAGGIO 2015 ORE 18.30:

 “SHOW ON THE SOLAR SYSTEM”
Esibizione delle classi 1°A, 1°B, 4°A, 5°A, 5°B

 

VENERDI’ 22 MAGGIO 2015 ORE 18.30:

RICCIOLI D’ORO”
Esibizione delle classi 2°A, 2°B

“CENERENTOLA”
Esibizione delle classi 3°A, 3°B

Prima e dopo gli spettacoli al teatro sarà possibile acquistare i lavoretti realizzati dai nostri bambini e contribuire così a finanziare la nostra scuola.

Le cene al Parco dei Mandorli previste subito dopo gli spettacoli di oggi e domani causa maltempo sono state annullate e spostate ad un’unica data, il 10 giugno.