Domenica 25 ottobre – Tartufesta

DOMENICA 25 OTTOBRE
dalle ore 9.00 alle ore 12.30
TartuVALLEY Alla scoperta degli ecosistemi tartufigeni di Montaione
La Montagna e il Mare: due valli, due mondi Intrusioni segrete
nel Carfalo e nell’Evola da Castelfalfi a Montaione. Escursione a piedi
condotta dalle guide ambientali dell’Ecoistituto delle Cerbaie

dalle ore 9.00 alle ore 17.00
A cavallo nelle aree tartufigene di Montaione

dalle ore 10.00 alle ore 20.00
Centro storico, Piazza della Repubblica
TartuRÉ – Esposizione e vendita tartufi

Centro Storico, Via Roma e Via Ammirato
La Via dei Sapori

Centro Storico, Via Roma e Via Ammirato
Art’inCentro artigiani e artisti che lavorano dal vivo

Viale da Filicaja (da Piazza Cavour a ingresso Villa Serena)
Mercatino di Arti e Mestieri

San Vivaldo
Visite guidate al complesso monumentale della “Gerusalemme”
di San Vivaldo

Area giardino Villa Serena
La via del BUONESSERE Spazio dedicato alla salute, al benessere
e ai prodotti naturali

dalle ore 12.30 con orario continuato, Area giardino Villa Serena
Gustare il Tartufo Piatti a base di tartufo e dei prodotti tipici del territorio

ore 16.00 Area giardino Villa Serena
Castagnaccio, caldarroste e dolci d’autunno
A cura delle Associazioni di Montaione

ore 16.00, ore 17.00, ore 18.30 Centro Storico, Piazza della Repubblica
Cooking show Dimostrazione e degustazione di piatti al tartufo a cura
degli chef Michele Rinaldi, Stefano Pinciaroli e Loris Mozzini

Vie del Centro e Area giardino Villa Serena
Esibizione dei musicanti e delle majorettes della Filarmonica
“G. Donizetti” di Montaione

ore 18.00 Centro Storico, Piazza della Repubblica
Wine Tasting Show Appuntamento con il mondo dei vini di Montaione.
A cura della sommelier e giornalista enogastronomica Francesca Pinochi.

Tartufesta – sabato 24 ottobre

dalle ore 9.00 alle ore 17.00
A cavallo nelle aree tartufigene di Montaione
Escursioni guidate a cavallo nei boschi tartufigeni di Montaione,
per cavalieri esperti e principianti. A cura di Gelsomino Ranch

ore 11.00
Caccia al tartufo condotta da esperto cercatore direttamente nel bosco,
per scoprire i segreti della ricerca del prezioso tubero e vedere all’opera
un cane addestrato. A conclusione assaggi di tartufo

dalle ore 14.30 alle ore 17.30
TartuVALLEY Alla scoperta degli ecosistemi tartufigeni di Montaione
La valle dell’Evola nelle sue più intime anse Cascate, dirupi e tartufi
nell’orrido più orrifico di Montaione. Escursione a piedi condotta dalle guide
ambientali dell’Ecoistituto delle Cerbaie. A conclusione assaggi di tartufo

ore 15.30 Centro Storico, Piazza della Repubblica
BIMBInCENTRO
Chi cerca trova! Caccia al tesoro per adulti e bambini che coinvolgerà
i negozi del centro e avrà per protagonista il tartufo
Tutta farina del mio sacco Laboratorio didattico di cucina per bambini
e ragazzi

dalle ore 16.30 Centro Storico, Piazza della Repubblica
Castagnaccio e caldarroste in piazza
A cura di Sogni di Rock and Roll

Anteprima di TartuFesta

DOMENICA 18 OTTOBRE ANTEPRIMA DI TARTUFESTA
dalle ore 10.00 alle ore 20.00 Centro Storico,
Piazza della Repubblica
TartuRÉ – Esposizione e vendita tartufi Di scena il re della tavola:
il Tartufo bianco di Montaione e i prodotti derivati, potranno essere
degustati e acquistati dai commercianti del nostro territorio

dalle ore 15.00 alle ore 20.00 Centro Storico,
Via Ammirato
La via dei Sapori Esposizione e vendita dei prodotti delle aziende
agricole di Montaione

dalle ore 17.00 Centro Storico, Piazza della Repubblica
CookingARTShow Lo chef Simone Acquarelli incontra l’artista visiva e
performer Cinzia Fiaschi. Lo chef crea dal vivo un piatto a base di tartufo,
la visual performer interagisce con lui, creando e esaltando su tela
le emozioni da cui nasce il piatto

ore 19.00 Centro Storico, Piazza della Repubblica
AperiTartufo Aperitivo a base di tartufo, a cura di BorgoAlto CCN
in collaborazione con gli allievi dell’Istituto Alberghiero “F. Enriques”
di Castelfiorentino

Iniziano i corsi di Yoga

perfarelalberoCORSO DI YOGA

Unione armonica tra Corpo, Mente e Spirito.
La pratica dello yoga ci aiuta a conoscere a fondo il nostro corpo e ad imparare ad ascoltarlo, ci rilassa, rigenera tutto il nostro sistema, ci rende più flessibili e
armoniosi. Per un grande benessere psicofisico.

E’ adatto a tutti e di tutte le età!
LUNEDI’ 18.30-20.00 20.30-22.00
GIOVEDI’ 9.30-11.00 18.30-20.00 20.30-22.00

La prima lezione è sempre gratuita.
Presso: Via Luigi Chiti,29-Locali Ex Asilo, Montaione
Info: Claudia Latino 328 3126685, claudialatino@virgilio.it

Puliamo il Mondo

Venerdi 25/9/15 i bambini della quinta elementare sono stati a raccogliere i rifiuti abbandonati presso il parco dei mandorli, mente quelli delle terze hanno operato presso i giardini delle scuole. Per questo il Comune di Montaione ha fornito loro oltre che i kits acquistati da Legambiente (cappellino, guanti, pettorina…. ) anche i sacchi per fare la raccolta differenziata dei rifiuti.

L’evento è stato organizzato dal Comune di Montaione e da Legambiente.
Fonte: Comune di Montaione

[simpleviewer gallery_id=”55″]

Montaione, l’emozione vola: la città si racconta con un video

Il progetto di promozione turistica presentato in occasione di Toscana Fuori Expo a Milano

montaione6Presentato al “Fuori Expo” a Milano – Chiostri dell’Umanitaria- il video Montaione, l’emozione vola, progetto di promozione turistica del borgo di Montaione.

L’idea è quella del “viaggio” che diventa esperienza unica con la voglia di scoprire, di lasciarsi trasportare dai colori caldi ed accoglienti della campagna, da ininterrotti filari di viti e coltivazioni di olivi, dall’indescrivibile fascino naturale e storico.

montaione2Boscose campagne, ampie valli e dolci colline dove ammirare realizzazioni artistiche dal Medioevo in poi ed esperienze espressive di antichi insediamenti, attestati da ritrovamenti etruschi e romani. Queste sono le bellezze di Montaione, in un’area di alto valore ambientale e paesaggistico, lungo la via percorsa dai pellegrini, nella quale scoprire tradizione, innovazione e alta qualità della vita.

“Per poter assaporare questa esperienza – sottolinea il sindaco Paolo Pomponi – è necessario viverla ma intanto abbiamo catturato alcune “emozioni” e realizzato un video che abbiamo voluto progettare come biglietto da visita per promuovere Montaione e offrire prospettive inedite. Il progetto costituisce un’altra valida occasione per evidenziare la storia e la cultura del nostro territorio, uno dei più suggestivi della Valdelsa e diventa quindi motivo per diffondere le nostre peculiarità in una sintesi coinvolgente di quanto possiamo offrire. Montaione, l’emozione vola vuol dire vivere una vacanza attiva e da protagonista, concedersi qualcosa in più di un semplice soggiorno, vuol dire intraprendere un viaggio che nasce come un racconto e dove i protagonisti si lasciano trasportare e affascinare dal nostro territorio”.

Il video testimonia la bellezza di luoghi unici come la “Gerusalemme” di San Vivaldo (o “Gerusalemme” di Toscana), che si snoda nella Selva di Camporena, laddove un complesso di cappelle e tempietti sono distribuiti nel bosco in modo da riprodurre la topografia della Gerusalemme antica, e custodiscono all’interno affreschi e terrecotte di Scuola Robbiana, ispirati a episodi della Passione. Racconta lo splendore del Castello e del borgo di Castelfalfi, oggi pienamente restaurati, circondati da una campagna ricca di casolari, che si offre alle numerose attività che si possono praticare nel territorio: dal golf alle passeggiate a cavallo, dalle escursioni in bicicletta alla ricerca del tartufo e alle lezioni di cucina. Parla dell’accogliente ospitalità di questi luoghi, delle sue attività agrituristiche, dei prestigiosi gourmet dei suoi ristoranti che si esaltano con il pregiato tartufo bianco accompagnato dagli altri prodotti tipici come i salumi, l’olio extravergine d’oliva, il vino Chianti. Lascia immaginare l’incanto di camminare nel Centro Storico di origine medievale, indugiando con lo sguardo sui monumenti, la chiesa di San Regolo, il quattrocentesco Palazzo Pretorio, le antiche fonti, e godendo degli eventi musicali e teatrali che in estate animano le sue vie lastricate e le sue piazzette. Lascia scoprire luoghi sconosciuti ai più, come il borgo di Iano, il cui nome si lega alla storica estrazione e lavorazione dell’onice, una varietà di alabastro calcareo nelle tonalità del bianco, del grigio, del bruno e del marrone, la cui originalità è sottolineata dal marchio “Onice di Montaione”.

Un susseguirsi di immagini che danno l’idea della qualità della vita e di un’esperienza di vacanza a Montaione. Perché Montaione non è solo un luogo magico, ma è cultura, sport, turismo, buon vino e ottimo cibo. E il video si traduce in un viaggio ideale capace di far vivere in prima persona l’emozione degli scorci più suggestivi e delle attività più entusiasmanti e coinvolgenti che il luogo può offrire.

Fonte: Comune di Montaione

DONNA ‘N DANZA. Lezione di presentazione gratuita

perfarelalberoL’associazione di promozione sociale promuove:

donnandanza

DONNA ‘N DANZA
Lezione di presentazione GRATUITA
Martedì 29 Settembre ore 18.30
Via Chiti, 29 – locali ex asilo – Montaione

Una danza terapeutica unica e originale, una fusione tra la DANZA DEL VENTRE ed Educazione del PAVIMENTO PELVICO.
Il corso è tenuto da Alice Bettini, fisioterapista.
Info e prenotazioni: Alice 3287053604 alicebettini29@gmail.com

FOOTGOLF TOSCANA: sabato 26 settembre 2015, 3° Tappa Regions’ Cup al Golf Club Castelfalfi

Footgolf
Footgolf

FOOTGOLF TOSCANA: sabato 26 settembre 2015, 3° Tappa Regions’ Cup al Golf Club Castelfalfi

www.footgolftoscana.it

“Unisci l’eleganza del golf alla popolarità del calcio!”

Nella splendida cornice del Golf Club Castelfalfi, si giocherà sabato 26 settembre la 3° tappa della Regions’ Cup Toscana, organizzata da Footgolf Toscana e aperta a tutti, anche a chi desidera affacciarsi per la prima volta allo sport che unisce calcio e golf. Il campionato regionale entra nel vivo e comincia a svelare i rapporti di forza in tutte le categorie. Team e giocatori da ogni provincia, e anche da altre regioni, si presenteranno al tee di partenza per immergersi in una sfida che, in circa tre ore di percorso su 18 buche da completare (par 72 di 2549 metri), permetterà di sfidare se stessi e gli altri alla caccia del par e dei premi in palio, conciliando tecnica e tattica con il piacere di trascorrere una giornata circondati dal verde che domina dentro e intorno al Golf Club in località Castelfalfi (Montaione, Firenze, http://www.castelfalfi.it/).

A footgolf si gioca con un pallone da calcio e l´obiettivo è fare buca, che ha un diametro di 50 cm., nel minor numero di calci possibili. Le regole sono le stesse del golf, e a seconda delle distanze le buche sono par 3, par 4, par 5. Le buche sono sempre 18 e per terminare il percorso si passano all´incirca tre ore in un ambiente suggestivo, immersi nel verde. Il gioco del footgolf è individuale, ma per renderlo più divertente si può formare una squadra, partecipando così anche ai premi riservati ad esse. L´abbigliamento di gioco richiesto è il seguente: pantaloni, tuta o bermuda, calzettoni da gioco fino al ginocchio, maglia, tuta, k-way o polo (no t-shirt), scarpe da tennis o da calcetto, divieto assoluto invece per le scarpe da calcio. Ogni iscritto deve portare un pallone da calcio misura numero 5. Continue reading FOOTGOLF TOSCANA: sabato 26 settembre 2015, 3° Tappa Regions’ Cup al Golf Club Castelfalfi

Emergenza accoglienza migranti.

Da ieri sono presenti 15 migranti nell’immobile di proprietà del Movimento Shalom in località Collegalli, a Montaione.

In questo caso, a differenza dei migranti già ospitati nei locali dell’ex ostello, l’Amministrazione comunale di Montaione non risulta coinvolta nel progetto di accoglienza.

IMG_6761Considerato quanto emerso nei tre mesi dall’arrivo dei migranti già ospitati dall’Amministrazione Comunale, il Comune ha ritenuto che per un’effettiva integrazione nonché per lo svolgimento di lavori socialmente utili fosse opportuno mantenere il loro alloggio nei locali di sua proprietà situati nel centro del capoluogo, e non provvedere quindi allo spostamento degli stessi in località Collegalli come originariamente ipotizzato.

L’Amministrazione Comunale coglie l’occasione per dare il benvenuto ai nuovi ospiti augurandosi che la sistemazione individuata possa risultare adeguata.

Fonte: Comune di Montaione

La mia movimentata vita. Bruna Cetti Iozzi.

A cura di Rino Salvestrini (rino.salvestrini@montaione.net)

copertina la mia movimentata vitaTutte le persone, arrivate ad una certa età, hanno la propria storia da raccontare, alcune la ripetono ai figli e ai nipoti, pochi la scrivono, specialmente se donne.

Bruna, che ha fatto solo la sesta, è una di queste. Ha raccontato la sua vita movimentata con sentimenti che impressionano, osservazioni acute e umanità che ci conquista.

Certamente la sua vita e quella della sua famiglia, le hanno dato molto soggetto al racconto, perché come dice anche il titolo, è una vita movimentata, ma anche idilliaca, misera, triste per la guerra, nella sua infanzia, poi serena ma piena di inconvenienti nella prima maturità, tragica nella seconda maturità e infine serena e piena di soddisfazioni coi figli e nipoti in vecchiaia, anche se in ultimo ha perso il suo Mario che aveva vissuto quasi 25 anni con il cuore della postina di Voghera.

Non voglio anticipare nient’altro di questo libro che si legge velocemente, perché non si trova il coraggio di mettere il segnalibro e rimandare al giorno dopo. I fatti, non fantasie di un romanzo, ma realtà veramente accadute, ci conquistano, ci coinvolgono, ci rattristano e ci fanno gioire.

Un racconto lungo più che un libro, ma un esempio di una donna sensibile, romantica e nel tempo stessa realistica e forte, che ha scritto perché la sua vita dia coraggio ad altre donne che dovessero trovarsi in gravi difficoltà come lei.

Brava Bruna. Io ho ammirato Mario, del quale mi sono ritenuto amico, per la sua forza di fronte al male, ma leggendo queste pagine, appena ritoccate per metterle sul computer, ho capito che Mario aveva l’appoggio di una donna veramente ammirevole.

Scarica il libro “Bruna Cetti Iozzi – La mia movimentata vita” (pdf)

C.A.M.S. – Centro attività motorie e sportive

Sono aperte le iscrizioni ai corsi del C.A.M.S. per la stagione sportiva 2015-2016 per ragazzi e adulti.
Le richieste di iscrizione dovranno essere presentate all’Uffiico Protocollo del Comune entro il giorno 30 SETTEMBRE 2015.

http://www.comune.montaione.fi.it/index.php/centro-attivita-motorie-e-sportive.html

http://www.comune.montaione.fi.it/index.php/attivita-motorie-per-adulti.html

Fonte: Comune di Montaione

La storia del carro-lettiga di Montaione

Carro-lettiga (‘900) per trasporto ammalati
Restaurato  dai  Volontari  della Misericordia di  Montaione nel 2015

carrolettigaprima
Il carro-lettiga del Dicembre 1908

L’ acquisto  del  Carro fu deliberato  in data il 17 marzo 1907 dalla locale Associazione “Pubblica Assistenza”  che ha operato  nel  Comune di  Montaione dal  1885 al 1930.

Il carro lettiga fu acquistato con adeguato contributo del Comune e inaugurato  il 27 dicembre 1908.

ambulanzaamotore1923
L’ambulanza a motore

Nel 1923 la Pubblica Assistenza di Montaione  decise di acquistare una ambulanza a motore dal Dott. Brandini. Da questo  momento  l’uso  del  carro – lettiga  è stato gradualmente  dismesso.

Il carro – lettiga è rimasto inutilizzato  per  circa 90 anni fino a che la Misericordia di  Montaione, associazione di volontari   attiva nel  comune dal  1945, in occasione   del  70° anniversario  della fondazione, ha deciso di  restaurarlo.

carrolettiga001
Il carro-lettiga restaurato, come lo possiamo ammirare oggi

Il restauro  del carro  – lettiga e del fondo  dove oggi viene esposto è stato  fatto integralmente dai volontari della MISERICORDIA DI MONTAIONE  ed inaugurato  in data 13/09/2015.

A Te visitatore grazie per l’attenzione e:  “Che Iddio Te ne renda merito”

70esimo anniversario Misericordia di Montaione. Le foto

12011270_884689838267741_441788809155687739_n– Una giornata bellissima, il meteo, come da tradizione, non si è smentito, ma guardando le foto si vede un’esplosione di colori, di gioia e di passione.
Volontari un pò cresciuti, ma giovani dentro, Volontari giovani e giovanissimi, allegri e volenterosi, di aiutare gli altri, felicissimi di stare insieme.
– Vogliamo trasmettere la passione per ciò che siamo, per ciò che facciamo, per ciò che abbiamo, l’amore per la Vita e per il Prossimo, il rispetto per gli altri e per le diversità. Iniziamo dai bambini e dalle Scuole, diciamogli, senza aver paura, che siamo tutti uguali e tutti diversi allo stesso tempo e la diversità è una “ricchezza” non una debolezza.
“La solidarietà e la benificenza fanno parte degli esseri umani e la carità non avrà mai fine”.
Carità che non deve essere intesa come compassione, ma atti e fatti concreti, un aiuto “reale”, dare e regalare un sorriso e riceverne 100 di sorrisi.
– Un impegno che richiede sacrificio, ma anche entusiasmo e divertimento tra amici, tra Consorelle e Confratelli, il gruppo che si è occupato dell’organizzazione della festa si è dato molto da fare, tutti i Volontari hanno collaborato per una buona riuscita ma soprattutto indispensabile è stata, come sempre, la collaborazione della Popolazione, che dimostra il radicamento della Confraternita sul territorio montaionese.
(Siamo tutti figli di Dio e viviamo tutti sotto el mismo sol)
Alessio Gronchi

[simpleviewer gallery_id=”54″]

70° anniversario della Misericordia di Montaione – Domenica 13 settembre 2015

Come ogni anno un grande lavoro per l’organizzazione della consueta Festa della Misericordia, quest’anno ancora più intenso con i festeggiamenti per il   70esimo anniversario della fondazione.

Il centro storico sarà addobbato con 1000 palloncini giallo/ciano, i colori delle Misericordie, dalla mattina inizia la riscossione delle quote sociali, ai soci verrà dato un librettino sulla storia dell’assistenza a Montaione nel corso dei secoli, ricerca effettuata 15 anni fa dall’ex Sindaco e storico montaionese Rino Salvestrini. Fin dalle ore 9.00 i bambini si potranno divertire sul gonfiabile in Piazza della Concordia.

Dopo la S. Messa delle ore 11.30, celebrata dal nostro Don Luigi, il Governatore Avv. Nicola Luongo inviterà tutti i cittadini all’inaugurazione dello storico carro lettiga dei primi ‘900 e del fondo ristrutturato dove rimarrà in esposizione, in Piazza della Concordia.   Saranno presenti,  il Sindaco Paolo Pomponi, gli ex Sindaci e gli ex Governatori. Con l’occasione si ringrazierà il Comitato Vivere Iano per il contributo all’acquisto della stazione meteo, il Dr. Barbetta per la donazione dei presidi pediatrici, infine un ringraziamento ed una preghiera per due importanti donazioni ricevute nel corso del 2015.

Alle ore 13.00 tutti i Volontari a pranzo al centro parrocchiale Romero e nel pomeriggio dolci, bomboloni e  la gara di soccorso tra Misericordie “Insieme SoccorriAMO”, 4 scenari di soccorso per le vie del borgo, Le Misericordie si sfideranno amichevolmente per far capire alla popolazione l’importanza del Volontariato e del Primo Soccorso, giudicheranno gli interventi alcuni infermieri del 118, alle associazioni che parteciperanno sarà consegnata una targa ricordo della giornata ed un premio per la squadra vincitrice.

Al termine della gara si consegneranno gli attestati ai soccorritori di livello base  e faranno  l’ingresso in Piazza, il carro lettiga trainato da un cavallo, messo gentilmente a disposizione dal Gelsomino Ranch e la Filarmonica Donizetti,  per il concerto di fine estate.

La giornata si concluderà con l’estrazione della lotteria, con oltre 50 premi, offerti dai commercianti e dagli operatori turistici di Montaione.

Un impegno che richiede sacrificio, ma anche  entusiasmo e divertimento tra amici, tra Consorelle e Confratelli, il gruppo che si è occupato dell’organizzazione della festa si è dato molto da fare, tutti i Volontari collaboreranno per una buona riuscita ma soprattutto indispensabile è la collaborazione della Popolazione,  che dimostra il radicamento della Confraternita sul territorio montaionese.

Vogliamo trasmettere la passione per ciò che siamo, per ciò che facciamo, per ciò che abbiamo, l’amore per la Vita e per il Prossimo, il rispetto per gli altri e per le diversità. Iniziamo dai bambini e dalle Scuole, diciamogli, senza aver paura, che siamo tutti uguali e tutti diversi allo stesso tempo e la diversità è una “ricchezza” non una debolezza.

La solidarietà e la beneficenza fanno parte degli esseri umani e crediamo negli esseri umani, che hanno coraggio di essere umani. “La carità non avrà mai fine”.  Carità che non deve essere intesa come compassione, ma atti e fatti concreti, un aiuto “reale”, dare e regalare un sorriso e riceverne 100 di sorrisi.

Siamo tutti figli di Dio e viviamo tutti sotto lo stesso sole.

Alessio Gronchi

Il paesaggio ritrovato: viaggio ai confini della foresta e del fiume

“Le Bréntine o il Paradiso Perduto – viaggio ai confini della foresta e del fiume”.

Il ritrovo è presso la reception dell’azienda agricola “Barbialla Nuova” in via Casastrada, 49 a Montaione. Il trasferimento avverrà con mezzi propri, con pranzo al sacco.

L’escursione, condotta da una Guida Ambientale Escursionistica, è gratuita e richiede l’iscrizione entro Venerdì 11 Settembre, da effettuarsi contattando l’Ufficio Informazioni Turistiche telefonando allo 0571-699255 oppure inviando una mail a turismo@comune.montaione.fi.it

Scarica il volantino (pdf)

Sughera 2.0 “Hic sunt leones”. Sabato 12 settembre 2015

L’Associazione “Sa’ di Sughera” è lieta di annunciare il suo primo evento –  SUGHERA 2.0 “HIC SUNT LEONES” –  che si svolgerà Sabato 12 Settembre 2015 all’interno del campo sportivo della Sughera nel Comune di Montaione, mitico teatro di “mille battaglie sportive” tra tanti giovani e “meno giovani” del comprensorio.

Template by PixartprintingL’associazione, fortemente voluta e fondata questo luglio da un gruppo di giovani della Sughera e dintorni, ha lo scopo di far rivivere il piccolo borgo che purtroppo negli ultimi anni si sta spengendo a causa di una serie di spiacevoli eventi, per ultima a dicembre 2014 la scomparsa del caro Don Francesco Gotti che tutti amano ricordare come “i’ Priore”.
Il ricordo della vitalità che negli anni ha contraddistinto la Sughera e gli esempi ancora tangibili di quello che Don Francesco Gotti ha fatto per lei, è stata ed è tutt’oggi la carica emotiva che ha spinto questi ragazzi a reagire positivamente e a mettersi in gioco, cercando di coinvolgere tutta la piccola comunità.

Don Francesco Gotti, scomparso nel dicembre 2014
Don Francesco Gotti, scomparso nel dicembre 2014

I ragazzi dell’associazione dicono: “Il nostro intento è quello di far conoscere e promuovere un po’ della nostra terra a chi ancora non la percepisce come qualcosa di prezioso da salvaguardare e condividere con ogni mezzo e iniziativa possibile. Vogliamo riscoprire e far scoprire il sapore del nostro piccolo paese, quello di verdi colline e boschi senza fine, quello del calore del pranzo della Domenica, il sapore della goliardia e del divertimento…insomma il sapore di buono!” Nel cuore di tutti la speranza che questo sia un nuovo inizio!

Di seguito il programma:

-Dalle 16.00 mercatino dell’artigianato;
-Dalle 18.00 alle 19.00 “MEMORIAL DON GOTTI”, partita di calcio a 5 non competitiva aperta a tutti, con sostituzioni illimitate; Chi fosse interessato si presenti con la “borsa”!
-Dalle 19.00 apertura della cucina;
-Dalle 21.30 alle 23.30 musica dal vivo con i TOM COLLINS;
– Dalle 23.30 in poi dj set a cura di Sogni di Rock’n’Roll.

All’interno della festa è stata organizzata un’area per i più piccoli con gonfiabili ed una bravissima truccatrice che li farà divertire con il suo “TruccaBimbi”.
Per tutta la durata della festa ci saranno panini con ottima porchetta e salumi toscani.

Riferimenti: http://www.sadisughera.it
Pagina facebook: https://www.facebook.com/sadisughera
email:info@sadisughera.it

Associazione Ricreativo/Culturale “Sa’ di sughera”
Tel. 328-6968829

Template by Pixartprinting

70° anniversario della Misericordia di Montaione

70° anniversario della  Misericordia di Montaione
Domenica 13 settembre 2015

Il carro lettiga dei primi del ‘900, restaurato

“Insieme soccorriAMO”
Giochi, musica e dolci

La Misericordia di Montaione, impegnata attivamente nella comunità montaionese con il servizio del trasporto sanitario con ambulanza, i servizi sociali con auto, l’attività di protezione civile, la formazione e la promozione del volontariato, il servizio civile nazionale ed altre attività di assistenza, solidarietà e beneficenza, è stata fondata nel 1945, quest’anno ricorre il 70° anniversario della fondazione.

WP_20150814_22_21_19_Pro
Il carro lettiga dei primi del ‘900 restaurato. Bellissimo.

Si hanno notizie, prima della costituzione della nostra Confraternita, della Croce Rossa, nel periodo tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale e della Pubblica Assistenza, tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900. Presso la nostra sede sono presenti quadri relativi a quell’epoca, oltre ad alcuni libri, documenti e foto. Abbiamo inoltre un carro lettiga presumibilmente utilizzato per trasporto malati ed infermi.

Domenica  13 settembre 2015, per la tradizionale Festa della Misericordia, avremo:

– la riscossione delle quote sociali e S. Messa dei Volontari

–  Inaugurazione dello storico carro lettiga dei primi del ‘900, che rimarrà in esposizione nel fondo ristrutturato di Piazza della Concordia

– ringraziamento al Comitato Vivere  Iano per il contributo ricevuto per la stazione meteo di Montaione ed al Dr. Barbetta per la donazione dei presidi pediatrici per l’ambulanza

– Gara di Soccorso tra Misericordie, per le vie del Centro Storico, “Insieme SoccorriAMO”

– Gonfiabili per bambini… e…ovviamente


– Il Pranzo dei Volontari, Dolci e Bomboloni per tutti


– Esibizione della Filarmonica Gaetano Donizetti Montaione, con il concerto di fine estate


– Estrazione della Lotteria con premi offerti dai commercianti e dagli operatori turistici di Montaione.


– Consegna attestati ai nuovi Soccorritori.

I Volontari stanno preparando un librettino, che sarà consegnato ai soci, sulla storia dell’assistenza a Montaione nel corso dei secoli, è prevista inoltre la consegna di una targa ricordo alle associazioni ed alle autorità presenti.

I palloncini gialli e azzurri coloreranno le vie del piccolo Castello di Montaione
Vi aspettiamo!!!

Alessio Gronchi

La serata dedicata alla “Buona Scuola”

Labuonascuola002
Un momento del dibattito presso il teatro Ammirato di Montaione

Grande interesse e partecipazione per la serata organizzata dal Comune di Montaione sulla riforma della Buona Scuola. In sala ad ascoltare sono stati numerosi i genitori dei ragazzi delle scuole di Montaione e non solo, gli insegnanti, gli assessori alla pubblica istruzione dei comuni vicini.

La senatrice Laura Cantini
La senatrice Laura Cantini

Decisivi gli interventi delle senatrici Laura Puppato e Laura Cantini che, coordinate dall’assessore Cristina Martini, hanno approfondito i numerosi contenuti nella riforma scolastica. Una riforma che segna un momento storico nel mondo della scuola, ma che non pretende di essere una ricetta perfetta, infatti, come ribadito dalla senatrice Cantini, molte parti della riforma sono ancora da aggiustare, ma la partenza è importante: la stabilizzazione di migliaia di precari, il potenziamento dell’attività didattica e l’inserimento del principio dell’autonomia, che guarda alla scuola come realtà in relazione al territorio e alle sue peculiarità.

Labuonascuola001
La senatrice Laura Puppato

Diverso è stato invece il tema affrontato dalla senatrice Puppato, che ha parlato del grande equivoco della “teoria del gender”. Ripercorrendo le parole del polemizzato comma 16, la senatrice ha dimostrato l’infondatezza delle preoccupazioni che si sono diffuse negli ultimi mesi nel mondo dei genitori, soprattutto attraverso i gruppi whatsapp e social. L’educazione al rispetto delle differenze di genere, la prevenzione alla violenza sulle donne, sono infatti importanti novità su cui la scuola italiana non aveva ancora posto l’attenzione, ma che rischiano di essere confuse nella non corretta lettura del testo di legge.

L’amministrazione comunale, attenta da sempre alle tematiche educative e al mondo della scuola, ha voluto fare chiarezza dando strumenti per un’informazione corretta e trasparente, affrontando apertamente un tema difficile, ma di grande attualità; un tema, come sottolineato anche da Laura Puppato, facilmente strumentalizzabile.

Numerosi e appassionati gli interventi del pubblico, sia da parte di chi nutriva preoccupazioni, ma anche da parte di coloro che invece danno fiducia al percorso della riforma. Un incontro animato e coraggioso, che ha dato voce a polemiche e questioni non ancora affrontate, e che potrà essere in seguito la base per un percorso informativo e di approfondimento da condividere.

Fonte: Comune di Montaione

Ritiro dei tesserini venatori

I Tesserini per la stagione venatoria 2015-2016 potranno essere ritirati presso l’Ufficio Servizi Demografici – URP nei seguenti giorni:

martedì 25 Agosto, dalle ore 10:00 alle ore 13:00;
giovedì 27 Agosto, dalle ore 15:30 alle ore 18:00;
venerdì 28 Agosto, dalle ore 10:00 alle ore 13:00;
martedì 1 Settembre, dalle ore 10:00 alle ore 13:00;
giovedì 3 Settembre, dalle ore 15:30 alle ore 18:00;
venerdì 4 Settembre, dalle ore 10:00 alle ore 13:00
sabato 5 settembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00
sabato 12 settembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00

PER IL RITIRO DEL TESSERINO OCCORRE PRESENTARE:

1. porto d’armi in corso di validità
2. allegato licenza di porto fucile per uso caccia
3. ricevuta versamento TASSA Governativa
4. ricevuta versamento TASSA REGIONALE (*)
5.  ricevuta versamento ATC pagato entro il15/5
6.  versamento assicurazione in corso di validità ( ha validità 365gg da rilascio)
7. libretto giallo modello A
8. Cedolino del tesserino riconsegnato al comune

I cacciatori che hanno cambiato residenza dopo l’inizio della precedente stagione venatoria dovranno ritirare il tesserino presso il comune di provenienza.

(*)  Il pagamento deve essere effettuato in data successiva  alla data di rilascio della licenza di caccia ed entro maggio;

Fonte: Comune di Montaione

La riforma della scuola e l’educazione alla differenza di genere. Promemoria

Un’importante iniziativa che l’Amministrazione Comunale ha voluto organizzare quale momento informativo e di confronto con la cittadinanza su un tema di grande attualità: LA RIFORMA DELLA SCUOLA E L’EDUCAZIONE ALLA DIFFERENZA DI GENERE.

Avremo la possibilità di parlarne con le senatrici LAURA CANTINI e LAURA PUPPATO  MERCOLEDI 2 SETTEMBRE alle ore 21,30 presso il Teatro del popolo “Scipione Ammirato”

L’amministrazione comunale incontra i cittadini

Un’occasione per proseguire nel lavoro di attuazione del programma attraverso lo scambio di idee ed il confronto con le reali problematiche del territorio. Per rafforzare il filo diretto con i cittadini e presentare i progetti sui cui si sta lavorando.Per raccogliere proposte e sollecitazioni di cui tenere conto nella quotidiana azione amministrativa. Saranno presenti il Sindaco, gli Assessori ed i Consiglieri della maggioranza

Calendario degli incontri:

MARTEDI  8.9.2015 ore 21,30 – Frazione SUGHERA
presso la sala ristorante dell’Az. Agr. “Il Poggio”

GIOVEDI 10.9.2015 ore 21,30 – Frazione IANO
presso la sala del catechismo

SABATO 12.9.2015 ore 18,00 – Frazione SAN VIVALDO
presso i locali della ex scuola

MARTEDI 15.9.2015 ore 21,30 – Frazione  LE MURA
presso i locali dell’ambulatorio

MERCOLEDI 16.9.2015 ore 21,30 – Frazione ALBERI
presso la pizzeria

GIOVEDI 17.9.2015 ore  21,30 – CAPOLUOGO
presso la sala del consiglio comunale

Fonte: Comune di Montaione

Il paesaggio ritrovato

Torna l’appuntamento con l’escursione lungo la via Francigena. La passeggiata si svolgerà in un solo giorno, domenica 30 agosto

Sulla via Francigena, da Montaione fino a Gambassi Terme, fra colline e strade sterrate. Torna domenica 30 agosto l’appuntamento con Il Paesaggio Ritrovato.

L’escursione, come sempre condotta da una guida ambientalista escursionistica riconosciuta, avrà luogo nell’arco di una sola giornata.

Il ritrovo è fissato per le 9 da via Santo Stefano in località Capitone.

Ufficio Informazioni Turistiche di Montaione – tel. (+39)0571.699255, turismo@comune.montaione.fi.it ;
Comune di Montaione – tel. (+39)0571.699205 – f.cioni@comune.montaione.fi.it ;
Ecoistituto delle Cerbaie – tel. (+39)366.3475429, a.bernardini@ecocerbaie.it e parcobenestare@ecocerbaie.it

La storia degli Alberi (Montaione)

di Rino Salvestrini (rino.salvestrini@montaione.net)

Alberi

Gli Alberi è una frazione moderna, che si è sviluppata nella valle lungo il torrente Evola nel Comune di Montaione. Troviamo nel censimento del 1861, il primo del nuovo Regno d’Italia, che la frazione era chiamata Sorripa Nuova, quale sviluppo nel piano dell’antica Sorripa che era sorta a mezza costa, e alcune case che erano state costruite oltre l’Evola furono chiamate Ripanova.
Quindi toponimi sempre inerenti alle ripe del torrente Evola. Ma la denominazione di Alberi che ha preso la frazione viene dal nome dei pioppi, che la gente chiama alberi, piante che vivono rigogliose nei luoghi umidi, che crescono in poco tempo e danno un legno non buono per ardere, né per far carbone e neppure per costruzione.

Oggi questa pianta è rivalutata perché si usa per fabbricare la carta e la plastica, tanto che recentemente tutta la Valdevola era ricoperta di pioppete, anzi di alberete. Con il termine Alberi s’intende un insieme di case dalla chiesa, alla Piazza e poi il Molino del Botro, il Lebbio, Sorripa, il Colombarino con le nuove costruzioni, S. Benedetto e altre case sparse fino al Lago Lami, Ricorniola e Vallibonci.
Il Comune di Montaione ha (o meglio aveva) molte frazioni, ma negli anni 1960-70 le campagne si sono spopolate e anche le frazioni hanno subito la stessa sorte. Alcune sono proprio morte e non sono rinate neppure con l’arrivo del turismo neppure con i grandi progetti faraonici. Vedi Barbialla (con Raul Gardini), Collegalli, Santo Stefano (con Fusi), San Vivaldo, Castelfalfi (con varie società), Vignale (ora solo ruderi).
Mentre invece alcune frazioni sono rimaste attive, popolate e vive con l’agriturismo ed altre attività, come Iano, La Sughera, Le Mura e anche gli Alberi, come vediamo nella storia di questa frazione nata oltre 1000 anni fa.

Scarica La storia degli Alberi (Montaione) (pdf)

Consorzio LaMMA – Borsa di studio su clima e previsioni stagionali

Il consorzio LaMMA – Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale ha aperto un bando per una borsa di studio per effettuare una ricerca sul tema “Cambiamenti climatici: previsioni stagionali e tipi di tempo”.

Possono accedere al bando i giovani laureati in discipline scientifiche che abbiano conseguito il titolo in una università toscana da non più di cinque anni.

Per maggiori informazioni fare click qui

Fonte: Comune di Montaione

Potenziata la linea Montaione-San Miniato nel periodo scolastico

A partire dall’inizio dell’anno scolastico saranno raddoppiati i mezzi di trasporto a disposizione degli studenti che si recano a San Miniato

La Città Metropolitana di Firenze, su richiesta dell’Amministrazione Comunale di Montaione, ha infatti concordato con il gestore del servizio la presenza di un secondo automezzo per la corsa di andata delle ore 7.15 nella tratta Montaione-San Miniato durante il periodo scolastico in modo che tutti i passeggeri abbiano garantito il trasporto in condizioni confortevoli. Le corse di ritorno rimarranno invariate dato che il normale scaglionamento delle uscite degli studenti non crea problemi di sovraffollamento.

Il Comune di Montaione esprime la propria gratitudine alla Città Metropolitana per essersi attivata rapidamente e aver dato risposta ad una esigenza del nostro territorio.

Fonte: Comune di Montaione

Allerta meteo

Dalla mezzanotte di stanotte e per tutta la giornata di domani lunedì 10 agosto tempo perturbato, con temporali sparsi di forte intensità lungo la costa in mattinata e su gran parte della regione nel pomeriggio-sera. Possibilità di fenomeni molto forti con piogge abbondanti, violenti colpi di vento o trombe d’aria e grandinate di grosse dimensioni.

Si consiglia di spostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento, limitare le attività all’aperto, evitare i luoghi esposti, le aree boschive e di limitare gli spostamenti.

 

 

Il Gelsomino Ranch: i campi estivi

ilgelsomino001I campi estivi con i bambini sono iniziati a giugno del 2000 ed hanno avuto un ottimo successo tanto che sono stati sempre Patrocinati dal Comune di Montaione con gradito entusiasmo.

Abbiamo sempre esteso la proposta anche ai vari Comuni limitrofi quali Castelfiorentino, Gambassi Terme, Pisa ottenendo una soddisfacente risposta.

I campi estivi hanno una durata dal Lunedi al Venerdì compresi dalle ore 08.30 alle ore 17.00 durante i quali i bambini svolgono varie attività : alimentazione, benessere e cura del cavallo, tolettatura, sellaggio e lezioni di equitazione.

ilgelsomino002Molto interessanti sono anche gli stages di Mascalcia e di Veterinaria che si svolgono sempre durante la settimana.

Alla fine della settimana hanno la “Dimostrazione” un momento in cui svolgono tutto il lavoro acquisito alla presenza dei genitori e a seguire con grande successo e divertimento concludiamo con il “ CAMP FIRE “ una cena intorno al fuoco molto suggestiva.

Il successo di questa iniziativa ha reso possibile la sua realizzazione ogni anno da 16 anni .

 

 

IL GELSOMINO RANCH
VIA MURA 22
50050 MONTAIONE ( FI )
TEL. 347.3200800
Mail : ilgelsominoranch@libero.it

Intitolata a Gemma Cecchi la Scuola dell’infanzia di Montaione

Intitolata a Gemma Cecchi la Scuola dell’infanzia di Montaione
Il Ministero dell’Istruzione, a conclusione del procedimento avviato con la deliberazione della Giunta Comunale n. 12 del 12 febbraio 2015, ha autorizzato l’intitolazione della scuola dell’infanzia di Montaione all’insegnante Gemma Cecchi La richiesta di intitolazione era stata avanzata dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Gonnelli” dei Comuni di Gambassi Terme e Montaione.

Chi era Gemma Cecchi?
Nella motivazione alla richiesta di intitolazione, riportata nella deliberazione della Giunta Comunale n. 12/2015 si legge:

“(…) l’insegnante Gemma Cecchi, pur non essendo né un personaggio di rilievo nazionale né un’eroina, riveste una notevole importanza per la comunità e per la scuola di Montaione in quanto nel suo breve diario sul passaggio del fronte da San Vivaldo nei primi venti giorni del 1944, fa rivivere la storia di un periodo grave e tragico, ci educa alla pace, alla comprensione e all’amore per le persone, per le cose e soprattutto per la scuola. (…)”

Meteo in tempo reale

meteoMisericordiaGrazie alla Misericordia di Montaione e “Comitato Vivere Iano” con il ricavato dall’iniziativa “Presepi nel Borgo 2014/2015″, è possibile conoscere i dati meteorologici forniti in tempo reale dalla stazione Davis Pro 2 Plus della Misericordia di Montaione installata a Montaione.

Con la funzione “Summary”  saranno resi disponibili i dati completi dei dispositivi di rilevazione. Mediante la funzione “Map” si può accedere  ai dati  forniti dalle stazioni meteo Davis dislocate in tutto  il mondo.

Per accedere direttamente alla pagina:
http://www.weatherlink.com/user/misemontaione

 

E’ arrivato il “RuzzAione”

Domani Venerdì 31 luglio 2015 alle ore 20:45, presso la festa del Partito Democratico di Montaione al Parco dei Mandorli, si terrà l’edizione “zero” del Ruzzaione. Il Ruzzaione (gioco di parole tra “ruzzare” e “Montaione”) è un torneo di videogiochi destinato a tutte le età. Attraverso partite di Fifa su Playstation e Mario Kart su Nintendo Wii si arriverà a proclamare i più “ruzzaioni” di Montaione e dintorni.

La partecipazione è gratuita. Per i vincitori sono previsti dei piccoli premi. Ogni partecipante avrà diritto inoltre ad un buono per il ritiro di un bombolone o di patatine. Per parenti, amici e tifosi dei partecipanti che sceglieranno di cenare presso la festa sarà possibile acquistare un menù completo a prezzo scontato (antipasti, pizza, bibita) a 10 Euro oppure un menù “light” (pizza, bibita e bombolone) a 7 Euro.

Adrenalina, risate, imprevisti, puro divertimento: vi aspettiamo.

posterRuzzaioneFinal

Caldo. I consigli contro il colpo di sole e il colpo di calore

caneI CONSIGLI DEL MEYER
Con l’arrivo del caldo “africano” attenzione ai colpi di calore e ai colpi di sole, malesseri dovuti a un innalzamento improvviso della temperatura corporea del bambino. Come spiega Stefano Masi, Responsabile del Pronto Soccorso del Meyer “quando la temperatura sale, in particolare in presenza di un elevato tasso di umidità e assenza di areazione, l’organismo viene messo a dura prova. I bambini, in particolar modo i più piccoli, sono soggetti ancor più vulnerabili in quanto la loro termoregolazione è meno efficace, anche perché la superficie corporea, che permette la traspirazione, è ridotta. Particolare attenzione va riservata ai bambini con malattie croniche che più facilmente possono andare incontro a un colpo di calore. Sono a rischio i lattanti lasciati, anche solo per brevi periodi, in autovetture ferme sotto il sole, con i vetri chiusi”.

Colpo di sole e colpo di calore, ci spiega la differenza? “Il colpo di sole è legato all’esposizione diretta ai raggi solari. Comporta un aumento della temperatura corporea oltre i 38 gradi e può causare eritemi e ustioni _ prosegue il pediatra -. Il colpo di calore, invece, si manifesta quando la temperatura esterna è molto alta e una persona non riesce efficacemente a disperdere calore. A volte il colpo di calore si sovrappone a quello di sole. I più a rischio sono i bambini, tanto più quanto più sono piccoli”.

Come prevenire il colpo di sole e il colpo di calore? Ecco i 10 consigli del Pronto Soccorso del Meyer.

Evitare di far uscire il bambino e di fargli praticare attività fisica nelle ore più calde
Non esporlo al sole negli orari più a rischio (dalle 11 alle 17)
Aumentare la ventilazione dell’ambiente, eventualmente utilizzando un ventilatore. Se si utilizza il condizionatore mantenere una temperatura ambientale di 24-26° e cercare di non passare continuamente da ambienti più caldi ad altri più freschi o viceversa. Utilizzare la funzione deumidificazione
Far indossare al bambino indumenti leggeri (preferibilmente di lino o cotone), che permettano una maggiore traspirazione, evitare indumenti sintetici
Preferire colori chiari dei vestiti che respingono i raggi solari;
Esporre il bambino al sole diretto con prudenza e solo dopo l’anno di vita. I raggi solari sono utili perché favoriscono la produzione di vitamina D, ma l’esposizione deve avvenire in maniera graduale
Utilizzare sempre creme solari ad alta protezione. Un’esposizione non protetta può causare eritemi solari o ustioni, e creare danni irreversibili alla pelle;
Bagnare spesso la testa e rinfrescare tutto il corpo con una doccia o con un bagno
Aumentare l’apporto idrico per reintegrare i liquidi persi tramite la sudorazione. In caso di caldo intenso possono essere utili anche le bevande che contengono sali minerali
Privilegiare una dieta ricca di frutta e verdura

Attenzione agli occhi dei bimbi. Ma con l’arrivo del caldo intenso, come ci ricorda Roberto Caputo, responsabile della Oftalmologia pediatrica del Meyer, bisogna fare attenzione agli occhi del bambino. “La protezione dal sole fa sempre bene – esordisce l’oculista – Un occhiale da sole vero, con le lenti buone che non deformino le immagini e che assorbano i raggi ultravioletti, sono generalmente consigliabili per tutti”. Ci sono situazioni in cui gli occhiali da sole sono una vera terapia? “Ci sono dei casi in cui sono una prescrizione – prosegue il dr. Caputo – mi riferisco a quei bambini in cui l’esposizione del sole scatena una malattia, come avviene nella congiuntivite Vernal, oppure quando l’occhio presenta delle malattie che lo rendono particolarmente delicato, come nell’albinismo o nelle retinopatie ereditarie (retinopatia pigmentosa o simili).

Tra le raccomandazioni per l’estate va ricordato ai piccoli di non guardare mai il sole direttamente perché “può provocare ustioni irreversibili sulla retina (come accade nelle eclissi ad esempio)”. Infine il caldo intenso abbinato all’uso dei condizionatori tendono ad asciugare gli occhi. Che fare? “In alcuni casi può essere raccomandato lubrificare gli occhi con sostituti lacrimali – conclude Roberto Caputo – Ricordo infine di bere molto perché aiuta la produzione delle lacrime”.

Ospedale Pediatrico Meyer

I CONSIGLI DELLA ASL11
L’ondata di caldo africano continuerà a tormentarci anche nei prossimi giorni, rendendo roventi le ore diurne e impedendo il tranquillo riposo notturno.

Alte temperature, oltre la media stagionale, mettono a dura prova il nostro organismo e il sistema di regolazione della temperatura corporea. Il nostro corpo tende a disperdere calore “sudando”: se non ci si riesce si verifica un quadro conosciuto come “colpo di calore” (se al clima caldo si associa l’umidità che riduce la perdita di calore), mentre il “colpo di sole” è un malore che si verifica dopo prolungata esposizione diretta alle alte temperature.

Bambini, anziani, persone affette da malattie croniche e disabilità, nonché coloro che assumono certi farmaci (quali, per esempio, antistaminici, diuretici e farmaci per il morbo di Parkinson) sono i soggetti a maggiore rischio.

A loro, ma anche a tutti gli altri, merita ricordare gli accorgimenti e le precauzioni utili ad evitare le conseguenze negative del caldo torrido.

Rinfrescare i locali nelle prime ore del mattino e, durante il giorno, impedire l’ingresso dei raggi solari con tende alle finestre, persiane, veneziane e scuri per controllare la temperatura delle stanze. Soggiornare nelle stanze più fresche e ventilate, evitando i piani alti e i solai non adeguatamente isolati.
Ricorrere più spesso del solito a bagni e docce perché danno sollievo e abbassano la temperatura corporea. Usare indumenti di colore chiaro, non aderenti e possibilmente di cotone e lino (evita fibre sintetiche). Non dimenticare occhiali da sole e cappello.
Svolgere attività fisica il mattino presto o dopo il tramonto. Quando possibile evitare di uscire nelle ore calde della giornata e di esporsi al sole.
Assumere molti liquidi, anche fino a 2 litri al giorno, prevalentemente sotto forma di acqua, di succhi di frutta senza zucchero, centrifugati di frutta e verdura. Evitare alcolici, bevande gassate, a base di the e cola.
Fare pasti leggeri e completi, privilegiando frutta e verdura (consigliate 5 porzioni al giorno), diminuire la quantità dei grassi di origine animale contenuti nelle carni, salumi e formaggi, preferendo come fonte di proteine il pesce e i legumi.
Scegliere modalità di preparazione e cottura semplici dei piatti (a vapore, pentola a pressione, cartoccio, padella) evitando preparazioni che necessitino di un uso prolungato di fornelli e forno.
Sostituire i dolci con macedonie di frutta o yogurt; il gelato, in special modo a base di frutta, può essere saltuariamente consumato come alternativa alla merenda e può essere indicato in chi ha problemi di masticazione e di difficoltà digestive.
Consumare gli alimenti freschi o cotti al momento, rispettando le modalità di conservazione degli alimenti e conservando in frigo i cibi deperibili in modo da prevenire qualsiasi tossinfezione alimentare favorita dalle elevate temperature.
Evitare di viaggiare in auto nelle ore calde della giornata, ventilare l’abitacolo prima di mettersi in viaggio, portare con sé acqua soprattutto in caso di lunghi spostamenti, non lasciare persone o animali nella macchina esposta al sole neppure per brevi periodi di tempo, usare tendine parasole e il climatizzatore, evitando di dirigere le bocchette di ventilazione direttamente sulle persone presenti.
Chi accudisce una persona immobilizzata a letto deve cercare di cambiarne più spesso la posizione e chi ha problemi di incontinenza dovrebbe cambiare più spesso i presidi igienici (pannoloni).

Nel caso ci si trovasse a soccorrere una persona che abbia le mucose e la lingua secca, aumento della temperatura corporea, nausea, aumento del battito cardiaco (tachicardia) e della respirazione, confusione mentale, torpore e debolezza, si potrebbe essere di fronte ad un caso di colpo di calore o di sole.

Riparare la persona dal sole, darle da bere acqua fresca se può farlo, abbassarle la temperatura con una pezzuola bagnata o una borsa di ghiaccio sono provvedimenti senz’altro appropriati, capaci di risolvere i quadri più leggeri e di iniziare un primo trattamento corretto in attesa che arrivino i soccorsi se il disturbo è maggiore.

CLASSICA. Rassegna musicale Comuni di Gambassi Terme e Montaione

Domenica 19 luglio è previsto l’ultimo appuntamento estivo con ‘Classica’, la rassegna musicale organizzata dai Comuni di Gambassi Terme e di Montaione e la Fondazione Orchestra della Toscana, che ha formulato per i due Comuni un articolato programma in cui sono impegnati i solisti e le varie formazioni concertistiche dell’ORT.

Programma
Pomeriggi Musicali a San Vivaldo
Chiostra del Convento di San Vivaldo – MONTAIONE
Domenica 19 luglio – ore 18.00
FANTASTICO MOZART
Quando il genio è sogno, gioco, fantasia … e meraviglia
Francesco Di Cuonzo violino
Chiara Foletto viola
Francesco Renzoni voce recitante

INGRESSO GRATUITO
INFORMAZIONI: Comune di Gambassi Terme, tel. 0571 638204, e-mail: cultura@comune.gambassi-terme.fi.it –
Comune di Montaione, tel. 0571 699267, e-mail: cultura@comune.montaione.fi.it

Continue reading CLASSICA. Rassegna musicale Comuni di Gambassi Terme e Montaione

I Paesi di MarZaPane

paesiMarzapaneLogoRassegna di Teatro per bambini e ragazzi 16a edizione
Luglio – Agosto 2015

Anche quest’anno ritornano I PAESI DI MARZAPANE che con le loro variegate novità ci stupiranno e ci divertiranno ancora una volta, facendoci scoprire aspetti nuovi e nascosti del Teatro di Figura.
Tanti spettacoli diversi per grandi e piccini, nei giardini e nelle piazze di Gambassi Terme e Montaione, “I paesi di marzapane” appunto. E inoltre laboratori di costruzione di burattini a cui sono invitati i bambini ma non solo….Un appuntamento da non perdere, che è già diventato annuale e …atteso.
Vi aspettiamo!! … e buon divertimento

Ingresso gratuito

Informazioni
Comune di Gambassi Terme Tel. 0571 638204
e-mail: cultura@comune.gambassi-terme.fi.it

Comune di Montaione Tel. 0571 699267
e-mail: cultura@comune.montaione.fi.it

Martedì 21 MONTAIONE
Piazza della Repubblica – ore 21.30
Compagnia Teatrombria
La favola dell’usignolo
Tratto dalla famosa fiaba di Andersen
spettacolo ironico e poetico, di attore,
burattini e teatro d’ombre

Giovedì 30 GAMBASSI TERME
Parco Comunale
Pista pattinaggio – ore 21.30
Compagnia Gli Alcuni
Chi ha pescato il pesciolino d’oro?
Spettacolo di attore, narrazione,
oggetti e pupazzi

Martedì 11 MONTAIONE
Piazzetta Biblioteca,
Via Marconi – ore 21.30
Compagnia Teatrombria
La bottega di Geppetto….
ovvero ti presento Gervaso e Carlotta
Laboratorio sulla costruzione
di simpatici pupazzi in gommapiuma
che potranno diventare anche
protagonisti di piccole storie da
rappresentare a casa con gli amici

Giovedì 13 GAMBASSI TERME
Parco Comunale
Pista pattinaggio – ore 21.30
Compagnia Teatrombria
Il laboratorio di Gelsomina ….
..ovvero rane..rospi e principi azzurri
Laboratorio sulla costruzione di sagome
in cartone da colorare e ritagliare
che diventeranno simpatici oggetti
da poter appendere

Castelfalfi. Serata sotto le stelle

A CASTELFALFI GIOVEDÌ 16 LUGLIO SERATA SOTTO LE STELLE CON GLI ASTRONOMI DELL’ASSOCIAZIONE ASTROFILI ALTA VALDERA

Firenze, luglio 2015. Osservare il cielo stellato è un’emozione che conquista: in montagna, sulla riva del mare…ma la tenuta di Castelfalfi è il luogo perfetto per perdersi nella magia della volta celeste!

Tuscan stars CastelfalfiPer godere di questo punto di osservazione privilegiato, giovedì 16 luglio Toscana Resort Castelfalfi ha organizzato un appuntamento speciale in collaborazione con l’Associazione Astrofili Alta Valdera del centro astronomico di Libbiano per scrutare da vicino le stelle e i pianeti che ogni notte incantano gli sguardi di milioni di persone.

Dalle ore 21 presso il Golf Club Castelfalfi astronomi esperti e studiosi guideranno i presenti a riconoscere le costellazioni, le galassie, i pianeti in un’atmosfera magica e coinvolgente approfittando di un panorama surreale dalla posizione invidiabile, lontano dall’inquinamento luminoso delle città, per scoprire i segreti dell’universo.

Under the Tuscan Stars è un evento aperto a tutti che permetterà di scoprire il fascino notturno di un podere di oltre 1100 ettari nel cuore della Toscana, un borgo medioevale che non dimentica le sue origini etrusche immerso nella bellezza senza tempo sospesa tra Firenze e Volterra.

Un luogo davvero evocativo, perfetto per puntare in alto lo sguardo e perderlo tra le stelle.

Per chi desidera cenare in Tenuta, la trattoria Il Rosmarino propone un menu con antipasti, due primi e selezione di dolci al prezzo di 30 euro a persona (acqua, vino e caffè inclusi).

In caso di maltempo, sarà organizzata una serata divulgativa sul tema dell’astronomia nei locali del Castello di Castelfalfi.  

 Contatti Stampa Toscana Resort Castelfalfi:
Grazia Parisi: grazia.parisi@castelfalfi.it | +39 340 6682748
Ursula Beretta: ursula.beretta@castelfalfi.it | +39 339 8891083

 

Per maggiori informazioni, visita www.castelfalfi.it

Interruzione erogazione acqua potabile

L’Amministrazione Comunale informa la cittadinanza che, a causa di un grave guasto sulla tubazione principale dell’acquedotto, è stata interrotta l’erogazione dell’acqua potabile nel capoluogo. Sono attualmente in corso i lavori di ripristino della condotta, per i quali non si conoscono al momento i tempi di completamento. L’Amministrazione Comunale si scusa per il disagio causato ai cittadini.

Conoscere il gender per evitarlo. Rischio nella scuola

symbols of male, female and transgender on white background

Mercoledì 8 luglio alle ore 21.15 al centro Romero

L’ideologia “Gender” sta entrando prepotentemente nelle scuole europee e anche italiane, nel silenzio della maggior parte degli organi di informazione e all’insaputa di molti genitori che ancora non sanno nemmeno di cosa si tratta pur riguardando da vicino i bambini e il ruolo della famiglia.

C ‘è ancora bisogno della famiglia?
Cosa sta succedendo alla famiglia e al suo ruolo educativo?

Un incontro per informare e capire.

La relatrice è Letizia Marino presidente Movimento scienza e vita di Castelfiorentino e l’argomento è “Conoscere il gender per evitarlo – rischio nella scuola”