Il Toscanario

logoToscanario

di Giancarlo Carmignani

***

magliettine, s.f. con doppio dimin.: formazioni di grasso d’aspetto piuttosto circolare nella superficie del brodo di carne e specialmente del pollo. Viene a mente a questo proposito il proverbio: “Gallina vecchia fa buon brodo” perché in questo le magliettine sono presenti, eccome sono gustose!

maglio, s.m.: colpo, in dipendenza dei verbi “allungare” o “dare”, (in vernacolo “allungà’ ” o “dà’”), seguiti dall’art. indeterminato “un”: in tal caso, come nel Pisano, assume in particolare il significato di “pugno dato con violenza (…) sulla testa” (C. Giani)

magnano, s.m. tosc.: “fabbro”; deriva probabilmente dal lat. parlato ipotetico “manianu” e questo dal class. “manus” = “mano” per l’ “abilità nel lavoro manuale” (DISC) dimostrata da costui, ma è un termine che era sopravvissuto a Fucecchio solo nel soprannome al dimin. Magnanino, dato a una persona (per aver sposato la Magnanina, figlia di un fabbro) che si occupava di chiavi e più in generale di oggetti in ferro battuto

magóna, s.f. tosc.: bottega di ferramenta “indove vendevano i chiodi” diceva un fucecchiese intervistato da M.P. Bini, la quale giustamente la definiva una voce “in via di estinzione” anche da noi. Infatti a Fucecchio ne sentiamo parlare solo in riferimento a una “proprietà demaniale” (DEI) posta vicino a Marina di Bibbona

ABBREVIAZIONI

ABBREVIAZIONI EVENTUALI

Presentazione del 4/2/2015,  https://www.montaione.net/il-toscanario/

Tutti gli articoli on line,  https://www.montaione.net/category/toscanario/

Il prossimo appuntamento con questa rubrica è previsto per il giorno 28 gennaio 2020

 

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.