Torneo paesano alla seconda giornata. Risultati e classifica

MONTAIONE NUOVO – CASERMONE    1 – 2

Prima partita  della serata con un gran caldo che sentono anche i giocatori in campo. Partono meglio i campioni in carica del Montaione Nuovo che si portano in vantaggio con Caneschi, ma nel secondo tempo il Casrmone ribalta la partita segnando prima con Corti Matteo e, successivamente, su calcio di punizione di Michele Gagliano che ha centra il suo secondo gol nel torneo, regalando la finale al Casermone e la  prima posizione nel girone.

 

CENTRO STORICO – FRAZIONI    2 – 2

Nella seconda partita della serata la posta in palio è alta. La tribuna è gremita e non mancano le emozioni. Il Centro Storico va avanti nel primo tempo con la firma di Gianluca Dell’Agnello. Le Frazioni agguantano il pareggio con calcio di rigore trasformato da Tommaso Rossi. Nel finale il Centro Storico si riporta in vantaggio  con un’azione personale di Federico Martini, ma ancora una volta, dopo pochi minuti, le Frazioni trovano il pari.

Tutto rimandato a lunedì per il nome della seconda finalista.

Lunedì 1. Luglio, dalle ore 19 ci sarà un torneo per bambini  che precederà le due ultime partite del girone.

Il Toscanario

logoToscanario

di Giancarlo Carmignani

***

inciampi, s.m.pl.: frattaglie, pezzetti alimentari messi nel sugo

inciampolà’, v.intr.: inciampolare, cioè inciampare con un allungamento –ol- tipico del fucecchiese, ma in altri casi, più in generale, del toscano

inciccià’, v.tr.: incicciare, danneggiare in particolare un’automobile (specialmente nel linguaggio giovanile), oltre che una parte del corpo; è chiara infatti la derivazione da “ciccia”, termine che indica la carne anche in calabrese

incicciatura, s.f.: fregatura

incignà’, v.tr.: incignare, cioè “rinnovare”, significato del latino “encoeniare”, già usato da S.Agostino; voce propriamente lucchese secondo I. Nieri, ma diffusa anche da noi, per quanto meno di “rincignare”. È da tener presente che nel latino tardo “encaeniare” significa “inaugurare”, derivato a sua volta dal gr. “kainòs” = “nuovo” (DEI)

incocciato, part. pass. e agg. tosc.: indispettito. Deriva chiaramente dal v. intr. incoccià’: incocciare, cioè “mettere il broncio” (M.Catastini) nei confronti dell’eventuale offensore, smettendo di parlargli (in vernacolo, di “parlacci”) e invece mettendogli “ ‘r muso”, cioè tenendo nei suoi confronti un contegno austero di distacco o addirittura di disprezzo, facendo finta di non conoscerlo o scansandolo, da scrivere con la –s- perché deriva, come risulta dal De Mauro, dal lat. campsare

ABBREVIAZIONI

ABBREVIAZIONI EVENTUALI

Presentazione del 4/2/2015,  https://www.montaione.net/il-toscanario/

Tutti gli articoli on line,  https://www.montaione.net/category/toscanario/

Il prossimo appuntamento con questa rubrica è previsto per il giorno 2 luglio  2019 

Solidarietà a Matilde Barberi

Per dovere di cronaca pubblichiamo il testo ufficiale che il gruppo consiliare Vivere Montaione ha diffuso agli organi d’informazione a riguardo del titolo di questo articolo. Contestualmente quale premessa, aggiungiamo il nostro punto di vista come redazione di Montaione.Net.

Breve premessa della Redazione 

Nel ricordare, come abbiamo fatto altre volte, che Montaione.Net non è un sito istituzionale ma che, per il suo spirito e il motivo per cui ha avuto origine, tiene alla ”montaionesità”  del territorio, la gente e la cultura di Montaione, ci sentiamo di spendere due parole circa le scritte vigliacche apparse sui muri della scuola frequentata dalla nostra concittadina Matilde Barberi, peraltro consigliera nell’amministrazione comunale eletta recentemente con le consultazioni del 26 maggio.

A prescindere dalle parti politiche, simili gesti sono sempre da condannare e isolare chi li scrive. Il gesto ha il sapore  anche di vigliaccheria. Scrivere simili affermazioni e nascondere la faccia. Troppo semplice. Auspichiamo, invece, che il confronto di ideologie avvenga sempre sui tavoli della discussione, viso a viso,  oggi e sempre nelle future generazioni. Anche se poi, nella fattispecie, quasi sicuramente quelle scritte indirizzate a Matilde sembrano avere origine negli ambienti scolastici. Fatto, questo, ancor più grave.

Da parte nostra, solidarietà alla nostra concittadina. Da ammirare che così giovane, nata anno 2000, si presta al “volontariato politico”. Così come cinque anni fa ammiravamo Leonardo Rossi, allora pari età di Matilde oggi. Leonardo si presentava capo lista in una delle tre liste a quel tempo candidate a Montaione.

Ben vengano giovani che si interessano della cosa pubblica, da qualunque colore politico essi provengono.

 

Comunicazione ufficiale di Vivere Montaione

Il gruppo consiliare Vivere Montaione vuole esprimere piena solidarietà alla consigliera comunale Matilde Barberi per le riprovevoli scritte apparse sulla facciata del liceo di S. Miniato, da lei frequentato, peraltro in concomitanza con gli esami di stato che la vedono impegnata in quanto studentessa.
Allo stesso tempo condanniamo con forza il gesto di alcuni sconsiderati che non può avere cittadinanza alcuna in nessun contesto democratico.
Per noi, come deve essere per tutti gli attori di qualsiasi compagine civile e democratica, fare politica significa sempre confronto, a volte dissenso e finanche scontro, ma è un concetto che mai può comprendere l’ingiuria o l’offesa personale.
Aspettiamo dunque con piacere Matilde al prossimo Consiglio Comunale, in modo che possa prendere pieno e sereno possesso delle sue prerogative di giovane Consigliera, ben consapevole del fatto che la vera attività politica non abbia niente a che fare con gesti riprovevoli ed esecrabili quali questi certamente sono.


f.to.: Il gruppo consiliare Vivere Montaione, la Giunta ed il Sindaco di Montaione.

Da “Altrove” a “Fragile”

Dopo la partecipazione alla mostra collettiva “La Bicicletta e il successo della Mostra di allo Studio Bong di Firenze nel mese di maggio, la Galleria presenta una mostra in retrospettiva dei nuovi lavori 2018/2019 dell’artista Lapo Gargani intitolata -Da “Altrove” a “Fragile”-.( https://www.facebook.com/events/1269618493199074/)

La mostra prenderà vita per la notte romantica dei Borghi più belli d’italia nell’evento dell’estate Montaionese “Serata a ritmo di Swing”, il 21 giugno dalle ore 21 alle ore 23:30. ( https://www.facebook.com/events/441190006668246/
Negli anni la Galleria ha presentato l’evoluzione di questo artista che partito dal disegno passando alla “Scenografia” ha continuato a sperimentare composizioni a collage a tocchi precisi di colore. Le sue tele sono passate dalla presentazione di “Femme” a paesaggi immateriali, spiagge deserte, scenari irreali con un’incredibile abilità tecnica sviluppata nel tempo. Le sue ultime opere intitolate ‘Fragile’ sono dominate dall’immagine del cuore, sperimentato in molteplici tecniche espressive, tele elaborate con materiali di recupero a colori volontariamente sfumati dove il cuore sembra girare su se stesso.