Presepi nel borgo

L’8 dicembre, nella frazione di IANO del Comune di Montaione è stata inaugurata la mostra a cielo aperto dei “PRESEPI NEL BORGO”, e sono stati accolti numerosi visitatori.

Già da alcuni anni, a partire dai primi di dicembre, nelle famiglie del piccolo borgo, si riaccende l’antica tradizione : tutti in cantina o in soffitta a recuperare quegli scatoloni pieni di magia. Carta e muschio per montagne vallate, casette, luminarie, carta stagnola per laghetti e fiumi, e poi tante statuine per realizzare in ogni angolo una minuscola Betlemme.
L’arte di allestire il presepe è un gioco di fantasia, da arricchire anno dopo anno.

Così il borgo di Iano e le case limitrofe, si trasformano con tanti presepi grandi e piccoli (oltre 50) che sbucano da ogni dove: un pagliaio si è trasformato in una palcoscenico per un presepe, mentre anche una vecchia valigia è divenuta il rifugio per Giuseppe e Maria e teatro della Natività.
Tante le idee semplici, ma d’effetto, frutto di una passeggiata nei boschi, come le natività che trovano riparo sotto due tronchi o una semplice corteccia. Anche vecchi attrezzi della tradizione contadina sono stati rispolverati per ingegnose scenografie.

Da apprezzare anche l’impegno ecologico, in quanto alcune ambientazioni sono state costruite utilizzando materiali di recupero.
I presepi possono essere visitati fino al 6 gennaio 2016, anche in notturna, perché sono tutti rigorosamente illuminati. Un po’ di tecnologia non guasta in aiuto a questa arte antica, in quanto consente di programmare i timer che comandano le luminarie fino a tarda notte.

La visita ai presepi del borgo di Iano può essere anche un’occasione per una bella passeggiata perché l’esposizione si snoda fra le viuzze del borgo fino alle case sparse per circa 1 Km. In caso di maltempo oppure per coloro che non possono camminare, il percorso può essere fatto anche in auto in quanto i presepi sono tutti visibili dalla strada provinciale.

Scarica il programma 2015-2016 (pdf)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.