Natale 2016 a Montaione. Tra innovazione e tradizione

Fonte: Comune di Montaione

 

img_9212

Si avvicinano a grandi passi le festività di fine anno e anche Montaione si è messa in moto per introdurre il Natale cogliendone lo spirito più autentico, e accompagnarci nel migliore dei modi verso l’anno nuovo. Molte le iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale insieme alle associazioni locali e ad aziende che fanno della sensibilità ai territori uno degli elementi qualificanti la propria attività. Il Natale Montaionese sarà all’insegna della tradizione, con eventi che ripropongono e valorizzano i temi, le rappresentazioni, le forme di narrazione più tipiche del Natale toscano e italiano. Ma avrà allo stesso tempo uno sguardo rivolto all’attualità – vorremmo dire al futuro – introducendo elementi di innovazione e attualizzazione, che intendono essere di stimolo ad una riflessione che investa anche altri aspetti della nostra vita in comune.

Domenica 4 dicembre ha avuto inizio il programma di eventi, che andrà avanti fino all’8 gennaio: mercatini sotto le stelle, concerti, arte di strada, racconti per bambini, scambi di auguri in piazza. In mezzo a tutto questo sia consentita una ulteriore sottolineatura per i “Presepi nel Borgo” di Iano, un gioiello del nostro territorio, che nell’anno del loro decennale sono entrati nel circuito delle “Terre dei Presepi” della Toscana e si sono arricchiti di ulteriori elementi di attrattiva.

Giovedì 8 dicembre, festa dell’Immacolata, sarà inaugurata la scenografia che farà da sfondo alla maggior parte di questi eventi, e accoglierà cittadini e visitatori in un’atmosfera assolutamente inedita, contribuendo a rendere unica l’esperienza del Natale nel nostro borgo. Come negli ultimi anni, una magia di luci e colori animerà il Centro Storico, con immagini fisse e in movimento, in tema natalizio, che saranno proiettate sulla facciata della Parrocchiale di San Regolo e su altri edifici del centro. Il maestoso abete del giardino che affaccia su Piazza Cavour sarà decorato secondo tradizione, illuminando il principale accesso al borgo storico.

Ma i cittadini e i visitatori di Montaione, troveranno ad attenderli anche altri due alberi di natale, certamente insoliti, probabilmente spiazzanti. Due vere e proprie installazioni d’arte. I due grandi “alberi”, saranno costituiti dall’assemblaggio di cisterne di plastica destinate al riciclo, illuminate internamente da luci a led colorate. Il materiale per le installazioni è offerto dalla Waste Recycling SpA, del Gruppo Hera, importante azienda leader nazionale nel trattamento di rifiuti, che ha realizzato analoghe opere in altre città come Lucca, Rimini, Imola. Riteniamo che queste installazioni siano particolarmente confacenti allo spirito di un paese e di un territorio come quello di Montaione. Forse non è superfluo ricordare che Montaione non è solo il paese del turismo verde, ma da anni è uno dei Comuni più virtuosi in tema di attenzione all’ambiente e di politiche green. Quelle politiche che lo hanno portato ad essere oggi l’unico Comune italiano a potersi fregiare delle certificazioni ambientali e energetiche ISO 14001 e 50001, e della prestigiosa European Energy Award Gold. Lo sviluppo sostenibile, il consumo razionale delle risorse, la selezione delle fonti energetiche sono uno dei punti di forza del modello di sviluppo che Montaione ha scelto di darsi.

lucca
Cubi colorati in piazza a Lucca (foto aggiunta al comunicato dalla redazione di Montaione.NET)

Per questo ci è parso opportuno che anche il Natale a Montaione, fosse occasione per sensibilizzare verso queste tematiche, per invitare tutti noi a riflettere su questioni così cruciali per lo sviluppo futuro della nostra civiltà.

Gli “alberi” saranno collocati uno in Piazza della Repubblica, l’altro nel giardino del Monumento ai Caduti, proprio affinché possano essere visti da chiunque: sia da chi passeggi nel Centro Storico, sia da chi transiti dal capoluogo in automobile. Pazienza se questo significherà coprire per qualche settimana la vista del Monumento e il meraviglioso panorama che si gode dalla sua terrazza. Sarà – riteniamo – un piccolo e breve sacrificio, in un periodo come quello del Natale, che ci affratella, ci vuole più attenti l’uno verso l’altro, e più consapevoli verso i temi del bene comune.

L’aspetto insolito e attualizzante che i due “alberi” daranno alla scenografia natalizia di Montaione, consentirà oltretutto di osservare un borgo antico nel cuore della campagna toscana secondo una luce nuova, e di apprezzarne ancor  più le bellezze e suggestioni. Buone Feste a tutti dall’Amministrazione Comunale di Montaione

 

Luciano

per il futuro, propongo di usare il medesimo sistema per rendere visibile l’albero gigante illuminato a Montaione fin da lontano vista la posizione in collina del borgo e, così, trasmettere verso valle il Natale del nostro Paesello…ad esempio, allocato al parcheggio davanti la Coop sarebbe ben visibile da lontano

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.