Il Toscanario

Il Toscanario, ovvero “Parole usate in zone toscane” 

di Giancarlo Carmignani

***

ballòtta, s.f.: “castagna lessata con la buccia”, ma non è solo una voce toscana. Comunque anche da noi, come in livornese, è chiamato naso a ballotta quello appiattito e “rotondo in punta” (V. Marchi). A Fucecchio era tradizione mangiare le ballotte soprattutto la notte di Tutti i Santi, alla fine della cena. Classico il nostro detto: “Ballotte e vin novo, scurreggia mi’ omo”

bàlzere, s.m.: valzer, ma la voce, in cui si è verificato il betacismo all’inizio ed invece l’epitesi toscana in fondo, è in netto declino, per quanto sia attestato in M. Catastini, così come “bìfore” col  significato di “vapore”, ma scomparso ormai da tempo

banda, s.f.: situazione ingarbugliata, ma noi diciamo anche “ingarabugliata”, per es. nella frase: “O che banda è?”: o che confusione c’è!, ma veniva detto scherzosamente, senz’alcuna cattiveria, in riferimento a una situazione non del tutto chiara

bànfano, agg. e s.m.: bugiardo, venditore di fumo (M. Catastini), ma il termine è in disuso, mentre almeno fino a poco tempo fa, per es. nella frase “Che manfano che sei!”, era forse usato al suo posto “manfano” che non risulta che ne sia una variante, pur essendo un termine toscano, dal momento che in senso figurato significa “furbacchione” (De Mauro). Né risulta che sia un derivato per abbreviazione del primo il soprannome “Banfa”, usato un tempo in riferimento a un certo Gianfranco, potendo trattarsi di una abbreviazione con alterazione giovanile dello stesso nome

banfata, s.f.: “vampata”, anche a S. Maria a Monte, nel lucchese (Malagoli) e nel vernacolo versigliese (G. Cocci). Da noi per lo più è seguito dal complemento di specificazione “di caldo”. Si può così definire ondata di calore e deriva dalla voce lucchese onomatopeica “banfa” e questa dall’ipotetica base “bafa” nel senso di “calore afoso”, possiamo dedurre dal DEI con l’epentesi della  -n -,  mentre il suffisso “– ata–” ha il valore di “colpo di” (DISC), donde il significato di colpo di calore, così come esiste il colpo di sonno, temibile in particolare per gli automobilisti

ba no! escl.: certo! probabilmente la prima è una “voce di orig. onom.” (DISC)

ABBREVIAZIONI

ABBREVIAZIONI EVENTUALI

Presentazione del 4/2/2015,  http://www.montaione.net/il-toscanario/

Il prossimo appuntamento con questa rubrica è previsto per il 3  novembre  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.