Il nuovo Consiglio della Misericordia

Domenica 14 maggio 2017 si è tenuta l’assemblea delle Consorelle e dei Confratelli della Misericordia di Montaione, molti i Soci ed i Volontari presenti, oltre al Sindaco Paolo Pomponi.

Il  Governatore Nicola Luongo ha illustrato il Bilancio Sociale 2016 e, dopo un breve discorso sull’importanza della Formazione e della Promozione del Volontariato, da parte del Vice governatore Alessio Gronchi e un breve e caloroso saluto del Sindaco di Montaione, socio della nostra Confraternita, il Presidente della Commissione Elettorale Daniele Costa ha aperto il seggio, per procedere alle operazioni di voto per le elezioni dei nuovi organi sociali, dalle 11.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00. Alle 13.00 i Volontari si sono ritrovati a pranzo al ristorante Carpe Diem.

Giovedì 18 maggio la convocazione degli eletti, per la prima riunione del nuovo Consiglio, presieduta dal Presidente della Commissione Elettorale. Ha rinunciato all’incarico Luongo Leonardo, al suo posto subentra il primo dei non eletti Pistolesi Giacomo. Il Consiglio è così composto:

(Luongo Nicola, Gronchi Alessio, Conforti Mario, Baldini Antonio, Novelli Paolo, Falorni Sergio, Malquori Michele, Bini Valentino, Malquori Demetrio, Corsinovi Romano, Pistolesi Giacomo)

Si è proceduto all’elezione delle cariche previste dallo Statuto,

Governatore, confermato Nicola Luongo, (ricopre la carica dal 2001) – Confratello dal 1998

Vice governatore, confermato Alessio Gronchi, (ricopre la carica dal 2005, mentre dal 2001 al 2005 ha ricoperto la carica di Amministratore e Responsabile Volontari) – Confratello dal 1998

Amministratore, Antonio Baldini, Confratello dal  1993 ,  con delega ad un membro esterno al Consiglio per le funzioni di Cassiere, nella persona di Paola Bruschi,

Segretario, Antonio Paggetti, Confratello dal 2005,  membro esterno al Consiglio, come previsto dallo Statuto.

Nella prossima riunione verranno individuati i responsabili delle aree operative e settori di attività dell’associazione tra membri interni ed esterni al Consiglio.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.