CLASSICA. Rassegna musicale Comuni di Gambassi Terme e Montaione

Domenica 19 luglio è previsto l’ultimo appuntamento estivo con ‘Classica’, la rassegna musicale organizzata dai Comuni di Gambassi Terme e di Montaione e la Fondazione Orchestra della Toscana, che ha formulato per i due Comuni un articolato programma in cui sono impegnati i solisti e le varie formazioni concertistiche dell’ORT.

Programma
Pomeriggi Musicali a San Vivaldo
Chiostra del Convento di San Vivaldo – MONTAIONE
Domenica 19 luglio – ore 18.00
FANTASTICO MOZART
Quando il genio è sogno, gioco, fantasia … e meraviglia
Francesco Di Cuonzo violino
Chiara Foletto viola
Francesco Renzoni voce recitante

INGRESSO GRATUITO
INFORMAZIONI: Comune di Gambassi Terme, tel. 0571 638204, e-mail: cultura@comune.gambassi-terme.fi.it –
Comune di Montaione, tel. 0571 699267, e-mail: cultura@comune.montaione.fi.it

Francesco Di Cuonzo violino
Si è diplomato al Conservatorio “Boccherini” di Lucca con il massimo dei voti e perfezionato successivamente ai corsi della Scuola di Musica di Fiesole con Dario De Rosa. Quindi ha cominciato a suonare in tutta Italia in diverse formazioni cameristiche come il duo violinistico (col quale ha vinto il primo premio al concorso internazionale di Stresa), trio (seguendo i corsi di Dario De Rosa), quintetto con chitarra, formazioni con organo e molte altre.
Ha vinto i concorsi nell’Orchestra della Fenice di Venezia e nell’Orchestra della Toscana dove attualmente suona.
Chiara Foletto viola
Diplomatasi in violino al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia sotto la guida di Renato Zanettovich, si è successivamente perfezionata presso la Scuola di Musica di Fiesole con Carlo Chiarappa e Stefan Gheorghiu e presso l’Accademia Chigiana di Siena con Henryk Szeryng.
Ha sostenuto per due anni il ruolo di Spalla dell’Orchestra Giovanile Italiana e dal 1985 è membro stabile dell’ORT. Ha svolto un’intensa attività concertistica nelle più svariate formazioni cameristiche, prediligendo il duo con pianoforte o chitarra e il quartetto d’archi, ottenendo diversi premi in concorsi nazionali e internazionali: nel 1998 ha fondato il Quartetto Aphrodite e ne è stata primo violino fino al 2011. Nel settembre 2008 ha conseguito anche il diploma di viola presso l’Istituto Musicale “Mascagni” di Livorno. È entrata a far parte del Quartetto Fonè come violista nel 2011, e collabora regolarmente come prima viola con la Camerata Strumentale di Prato e con l’orchestra ProMusica di Pistoia. Oltre alle attività musicali, si interessa da circa dieci anni ad altre forme artistiche quali la danza e, più di recente, il teatro. Dal 2005 ha preso parte a diverse rappresentazioni teatrali, anche come protagonista, e riveste il ruolo di animatrice in alcune produzioni per le scuole dell’ORT.

Francesco Renzoni voce recitante Inizia la sua esperienza di teatro nel 1994 con la compagnia amatoriale Il Teatrangolo, rivestendo da subito ruoli da protagonista. Nel 2001 diventa membro della L.I.F. (Lega Improvvisazione Firenze) con la quale mette in scena spettacoli di improvvisazione come il Match di improvvisazione teatrale ed Improzac –comicità in pillole in tutta Italia. Dal 2006 accompagna, anche qui come musicista, l’attore e scrittore Mauro Monni nelle oltre 120 repliche di Feltrinelli – una storia contro, monologo andato in scena nelle principali città d’Italia e rappresentato nel 2011 al 14° Festival de Teatro de la Habana a Cuba. Dal 2010 è voce
recitante nei progetti per i ragazzi dei musicisti Andrea Mati e Luca Magni, dedicati alla riscoperta della novellistica popolare toscana.
La sua formazione si avvale degli insegnamenti di Mario Lombardi (mimica ed espressione corporea), Giovanni Palanza, Francesco Burroni e Silvia Rizzo (improvvisazione), Alberto Di Matteo e Gila Manetti (teatro su testo), Paolo Spennato (dizione, tecnica vocale e doppiaggio cinematografico). È autore e interprete, insieme a Chiara Foletto, degli spettacoli musicali e letterari: I suoni dell’amore, Mia amatissimaClara, Allegro con gusto.

PROGRAMMA DI SALA
FANTASTICO MOZART
Quando il genio è sogno, gioco, fantasia … e meraviglia
Wolfgang Amadeus Mozart è l’artista la cui opera ha rivoluzionato la musica del suo tempo e che ancoraoggi, dopo oltre due secoli, è un punto di riferimento per musicisti e appassionati. Un genio la cui vicenda personale è pervasa dal gioco, dallo sberleffo e da una spensieratezza unica, che si riflettono in ogni sua nota.
Questo spettacolo è un omaggio a tutti coloro che sanno ancora stupirsi, divertirsi, e anche riflettere sulle cose che li circondano con gli occhi dei bambini e dei poeti. La musica del grande maestro di Salisburgo insieme a pagine di scrittori contemporanei, il cui motto comune (anche a Mozart) potrebbe essere questo:
È nell’arte e nei sogni che gli uomini sono davvero liberi.
Wolfgang Amadeus Mozart
(Salisburgo 1756 – Vienna 1791)
brani da:
Duo per violino e viola n.1 K.423
Duo per violino e viola n.2 K.424
trascrizioni da:
“La regina della notte” (Il Flauto Magico)
Rondò “Alla turca”
Minuetto dal divertimento in re maggiore K.334
programma letterario
brani da:
Roberto Cotroneo – Presto con fuoco (Mondadori)
Antoine de Saint Exupery – Il piccolo principe (Bompiani)
Jostein Gaarder – L’enigma del solitario (Longanesi)
Richard Bach – Il gabbiano Jonathan Livingston (BUR)
Daniel Pennac – Signor Malaussene (Feltrinelli)
Alessandro Baricco – Novecento (Feltrinelli)
Roberto Cotroneo – Presto con fuoco (Mondadori)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.